476

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IV secolo · V secolo · VI secolo
Anni 450 · Anni 460 · Anni 470 · Anni 480 · Anni 490
472 · 473 · 474 · 475 · 476 · 477 · 478 · 479 · 480

Il 476 (CDLXXVI in numeri romani) è un anno bisestile del V secolo.

476 negli altri calendari
Calendario gregoriano 476
Ab Urbe condita 1229 (MCCXXIX)
Calendario armeno N.D.
Calendario bengalese N.D.
Calendario berbero 1426
Calendario bizantino 5984 — 5985
Calendario buddhista 1020
Calendario cinese 3172 — 3173
Calendario copto 192 — 193
Calendario ebraico 4235 — 4236
Calendario etiopico 468 — 469
Calendario induista
Vikram Samvat
Shaka Samvat
Kali Yuga

531 — 532
398 — 399
3577 — 3578
Calendario islamico Jahiliyya
Calendario persiano N.D.

Stati[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

  • Agosto - Zenone viene restaurato sul trono dell'Impero romano d'Oriente; il suo spodestatore Basilisco viene imprigionato, e morirà nell'inverno successivo con tutta la famiglia.
  • 4 settembre - Italia, Europa: Fine dell'Impero Romano d'Occidente. Sull'orlo del collasso economico e sottoposto alle continue invasioni barbariche, l'impero romano d'Occidente crolla definitivamente. L'ultimo imperatore Romolo Augusto viene deposto da Odoacre, capo dei mercenari eruli. Con questo evento si pone convenzionalmente inizio al Medioevo.
  • Pamprepio è costretto ad abbandonare Atene per un contrasto col suo patrono Theagenes e raggiunge Costantinopoli, dove, grazie all'ufficiale isaurico Marso, conosce il generale Illo, il quale, colpito da un panegirico declamatogli da Pamprepio, lo fa divenire professore.

Nati[modifica | modifica sorgente]


Morti[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]