2 Unlimited

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2 Unlimited
I 2 Unlimited nella loro prima formazione
I 2 Unlimited nella loro prima formazione
Paese d'origine Paesi Bassi Paesi Bassi
Genere Eurodance[1]
Hi-NRG[1]
Musica house[1]
Techno[1]
Rap
Periodo di attività 19911996
19981999
2012in attività
Etichetta Byte Records, PWL Continental, ZXY Records, Quality Records, Radikal Records
Album pubblicati 10
Studio 4
Raccolte 6

I 2 Unlimited sono un gruppo eurodance olandese formatosi nel 1991.[2] Il progetto è un'idea dei produttori belgi Jean-Paul DeCoster e Phil Wilde, ed ha come cantanti un duo olandese, il rapper Ray Slijngaard e la cantante Anita Doth.[2] Durante cinque anni di enorme popolarità in tutto il mondo, il gruppo ha avuto 16 hit, comprese Get Ready for This, Twilight Zone, No Limit e Tribal Dance.[2] Durante la loro carriera, hanno venduto più di 20 milioni di copie in tutto il mondo.[2]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Jean-Paul DeCoster e Phil Wilde s'incontrarono nella loro città natale di Anversa,[3] in Belgio, e della loro collaborazione sotto il nome di Bizz Nizz, il singolo "Don't Miss The Party Line",[4] fu un successo notevole in tutta Europa, compreso il Regno Unito, dove raggiunse la numero 7 della classifica nazionale dei singoli nell'aprile del 1990.[5] Il suo successo è stata una grande sorpresa per il duo e li ha incoraggiati a continuare a lavorare insieme. All'inizio del 1991, un diciannovenne Ray Slijngaard stava lavorando come chef all'aeroporto Schiphol ad Amsterdam.[6] Slijngaard era un amico del rapper dei Quadrophonia Marvin D,[7] e mentre partecipava ad uno dei loro concerti prese un microfono e cominciò a rappare al fine di stimolare la folla poco entusiasta. Marvin rimase impressionato e lo presentò a DeCoster e Wilde, che lo convinsero a registrare un rap di "Money Money", un brano che stava per essere pianificato come un singolo futuro dei Buzz Nizz.[3] Nel frattempo, Anita Doth (Dels è il suo nome d'arte), anche lei diciannovenne, era un'amministratrice della divisione dei biglietti di parcheggio di una stazione di polizia di Amsterdam. Nel tempo libero si esibiva in un gruppo femminile chiamato Trouble Sisters e fu notata da Marvin, che le chiese di essere una cantante di supporto per lui. Slijngaard e Doth diventarono buoni amici, e alcune persone credono che abbiano avuto una relazione. DeCoster e Wilde crearono una traccia strumentale chiamata "Get Ready for This" e decisero che aveva bisogno di alcune voci. Chiesero a Slijngaard il suo contributo e lui debitamente registrò un rap. La band era inizialmente destinata ad essere un progetto solista con Slijngaard a fare il cantante del gruppo, ma poi aggiunse la voce femminile di Doth. Furono così contenti del risultato che decisero di lavorare con loro come duo, e quindi nacquero i 2 Unlimited.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

A formare il gruppo sono il rapper Ray Slijngaard e la cantante Anita Doth, che insieme hanno riscosso un notevole successo per tutta la prima metà degli anni novanta, partecipando anche al Festivalbar 1993 e al Festivalbar 1994 in Italia, con le loro canzoni inserite nelle compilation del programma. Tra i loro brani più famosi si possono elencare Get Ready for This, Twilight Zone e No Limit

Hanno inoltre prodotto quattro album: Get Ready! (1992), No Limits (1993), che ha raggiunto la vetta della classifica degli album dei Paesi Bassi e dominato le classifiche di altri numerosi paesi europei,[8] Real Things (1994), che ha bissato il successo del precedente lavoro,[9] e Hits Unlimited (1995), raccolta entrata in numerose classifiche pur non facendo segnalare i numeri dei precedenti album.[10]

La seconda formazione e lo scioglimento[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo si sciolse nel 1996 ma i produttori, che detengono i diritti sul nome, formarono un nuovo duo con lo stesso nome, formato stavolta da due ragazze: Romy van Ooijen e Marjon van Iwaarden. Con questa formazione il gruppo ha pubblicato alcuni singoli, come Edge of Heaven e Never Surrender, e un album, II, che tuttavia non hanno bissato il successo delle pubblicazioni incise dalla precedente formazione,[11] portando i produttori ad abbandonare il progetto alcuni anni più tardi.

Il ritorno con i nomi Ray e Anita[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010, la formazione originale si riunisce con i nomi Ray e Anita. Il primo singolo inciso dal duo è In Da Name of Love, che ottiene un ottimo successo nel Paesi Bassi. Nel 2011 esce il secondo singolo Nothing 2 Lose seguito da svariate esibizioni dal vivo.

Il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

L' 11 luglio 2012 è stato annunciato che Ray e Anita torneranno a lavorare di nuovo insieme a De Coster sotto il nome di 2 Unlimited. Sia Ray che Anita hanno confermato la notizia sulle loro pagine Facebook ed hanno postato un link al loro nuovo sito ufficiale.[12]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Dettagli dell'album Posizioni massime in classifica Certificazioni
NDL
[13]
AUS
[14]
AUT
[15]
GER
[16]
NZ
[17]
NOR
[18]
SWE
[19]
SWI
[20]
UK
[21]
US
[22]
Get Ready! 12 10 27 37 197
No Limits
  • Pubblicato: 10 maggio 1993
  • Etichette discografiche: Byte Records, ZYX
  • Formati: CD, Cassetta, Vinile
1 3 3 4 2 3 3 1
Real Things
  • Pubblicato: 6 giugno 1994
  • Etichette discografiche: Byte Records, ZYX
  • Formati: CD, Cassetta, Vinile
1 18 4 3 19 14 2 3 1
II
  • Pubblicato: 25 maggio 1998
  • Etichetta discografica: Byte Records
  • Formati: CD, Cassetta, Vinile
55
"—" denota dischi che non entrarono in classifica o non vennero pubblicati.

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Dettagli dell'album Posizioni massime in classifica Certificazioni
NDL
[13]
AUS
[14]
AUT
[15]
GER
[16]
NZ
[17]
NOR
[18]
SWE
[19]
SWI
[20]
UK
[21]
US
[22]
Hits Unlimited 4 8 22 27 107
The Complete History
  • Pubblicato: 9 febbraio 2004
  • Etichetta discografica: ZYX
  • Formati: CD, Cassetta
"—" denota dischi che non entrarono in classifica o che non vennero pubblicati.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Anno Posizioni massime in classifica Certificazioni Album
NDL
[28]
AUS
[14]
AUT
[15]
FRA
[29]
GER
[30]
NZ
[17]
NOR
[18]
SWE
[19]
SWI
[31]
UK
[21]
US
[32]
"Get Ready for This" 1991 10 2 50 36 2 38 Get Ready!
"Twilight Zone" 1992 1 11 10 20 9 15 2 49
"Workaholic" 6 35 5 24 37 4
"The Magic Friend" 5 16 26 17 27 11
"No Limit" 1993 1 7 1 1 2 40 1 1 1 1 No Limits
"Tribal Dance" 2 5 3 4 2 38 4 2 2 4
"Faces" 2 54 10 16 8 11 19 8
"Maximum Overdrive" 5 32 13 35 16 18 23 15
"Let the Beat Control Your Body" 1994 2 39 11 10 8 29 11 11 6
"The Real Thing" 1 39 7 10 4 22 5 2 2 6 Real Things
"No One" 2 70 14 19 18 15 15 17
"Here I Go" 1995 5 80 17 25 22 20 38 22
"Nothing Like the Rain" 6 17
"Do What's Good For Me" 13 87 29 50 35 41 16 Hits Unlimited
"Jump for Joy" 1996 7 24 39 32
"Spread Your Love" 17 45
"Wanna Get Up" 1998 10 70 88 58 38 II
"Edge Of Heaven" 35
"Never Surrender"
"No Limit 2.3" 2003 41 The Complete History
"Tribal Dance 2.4" 2004 58 78
"—" denota un singolo che non entrò in classifica, o che non fu pubblicato in quel territorio.

Album remix[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
1993 Power Tracks
2001 Greatest Hits Remixes
2003 Trance Remixes (Special Edition)
2006 Greatest Remix Hits

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Biografia dei 2 Unlimited su allmusic.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  2. ^ a b c d Allmusic: 2 Unlimited (Biography), Allmusic. URL consultato il 6 maggio 2012.
  3. ^ a b 2 Unlimited Biography: Contemporary Musicians
  4. ^ Bizz Nizz
  5. ^ http://www.polyhex.com - search for Bizz Nizz on this page
  6. ^ Raymond Slijngaard & Anita Dels
  7. ^ Quadraphonia
  8. ^ No Limits! su italiancharts.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  9. ^ Real Things su italiancharts.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  10. ^ Hits Unlimited su italiancharts.com. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  11. ^ II su italiancharts.com. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  12. ^ (NL) 2 Unlimited herleeft, De Telegraaf, 11 luglio 2012. URL consultato l'11 luglio 2012.
  13. ^ a b GfK Dtch Charts: 2 Unlimited (albums), GfK Dutch Charts Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  14. ^ a b c 2 Unlimited in Australian charts, australian-charts.com. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  15. ^ a b c (DE) 2 Unlimited in der Österreichischen charts, austriancharts.at. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  16. ^ a b (DE) Charts.de: 2 Unlimited, Charts.de. Media Control. URL consultato il 28 luglio 2011.
  17. ^ a b c 2 Unlimited in New Zealand charts, charts.org.nz. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  18. ^ a b c 2 Unlimited in Norwegian charts, norwegiancharts.com. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  19. ^ a b c (DE) Hitparade.ch: 2 Unlimited (albums), swedishcharts.com. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  20. ^ a b (DE) 2 Unlimited in Swedish charts, Hitparade.ch. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  21. ^ a b c Chartstats.com: 2 Unlimited, Chartstats.com. URL consultato il 28 luglio 2011.
  22. ^ a b Billboard.com: 2 Unlimited (albums) in Billboard. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato il 29 giugno 2011).
  23. ^ RIIA: Searchable database, RIAA. URL consultato il 28 luglio 2011.
  24. ^ a b (DE) IFPI Austria: Gold und Platin, IFPI Austria. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato il 23 luglio 2011).
  25. ^ (NO) IFPI Norks Platebranje, IFPI Norway. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato il 24 luglio 2011).
  26. ^ (SV) Gold and Platinum certification for 1987-1998, IFPI Sweden. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato il 25 luglio 2011).
  27. ^ a b c (DE) Hitparade.ch: 2 Unlimited (Certifications), Hitparade.ch. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  28. ^ Nederlandse Top 40: 2 Unlimited (albums), Dutch Top 40. URL consultato il 28 luglio 2011.
  29. ^ Lescharts.com: 2 Unlimited (singles), lescharts.com. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  30. ^ (DE) Charts.de: 2 Unlimited (singles), Charts.de Media Control. URL consultato il 28 luglio 2011.
  31. ^ (DE) Hitparade.ch: 2 Unlimited (singles), Hitparade.ch. Hung Medien. URL consultato il 28 luglio 2011.
  32. ^ Bllboard.com: 2 Unlimited (singles) in Billboard. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato il 29 giugno 2011).
  33. ^ InfoDisc Les Certifications depuis 1973 (singles), InfoDisc.
  34. ^ a b Template:Cite certification
  35. ^ Certified Awards Search, British Phonographic Industry. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato il 22 luglio 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica