169P/NEAT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
169P/NEAT
Scoperta 15 marzo 2002
Scopritore Near Earth Asteroid Tracking
Designazioni
alternative
2002 EX12,
P/2002 EX 12 NEAT
Parametri orbitali
(all'epoca 2454152,5
21 febbraio 2007[1])
Semiasse maggiore 2,6042 UA
Perielio 0,6065 UA
Afelio 4,6018 UA
Periodo orbitale 4,20 anni
Inclinazione orbitale 11,3086°
Eccentricità 0,7671
Longitudine del
nodo ascendente
176,2322°
Argom. del perielio 217,9673°
Par. Tisserand (TJ) 2,888 (calcolato)
Ultimo perielio 17 settembre 2005
Prossimo perielio 15 febbraio 2014[2]
MOID da Terra 0,143232 UA
Periodo di rotazione 8,369 h
Dati osservativi
Magnitudine app.
20,0 (magnitudine) (max)

Magnitudine ass.

18,0 (totale)

La 169P/NEAT è una cometa periodica dalla scoperta travagliata: fu scoperta originariamente il 15 marzo 2002 da parte del programma Near Earth Asteroid Tracking e considerata un asteroide e come tale denominata, 2002 EX12[3]. A fine luglio 2005, dopo oltre tre anni dalla scoperta iniziale, due astronomi scoprirono che l'asteroide aveva sviluppato una coda, dimostrando di essere in effetti una cometa[4]; di conseguenza dopo un breve periodo durante il quale l'oggetto assumeva una denominazione cometaria, P/2002 EX 12 NEAT, gli veniva assegnata la denominazione definitiva, 169P/NEAT.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 169P/NEAT
  2. ^ (EN) Nakano Note (Nakano wa Kangaeru noda) NK 2135 169P/NEAT
  3. ^ (EN) MPEC 2002-F30 : 2002 EX12
  4. ^ (EN) IAUC 8578: P/2002 EX_12; C/2005 O1
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare