Étampes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Étampes
comune
Étampes – Stemma
Étampes – Veduta
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione France moderne.svg Île-de-France
Dipartimento Blason département fr Essonne.svg Essonne
Arrondissement Étampes
Cantone Étampes
Territorio
Coordinate 48°26′N 2°09′E / 48.433333°N 2.15°E48.433333; 2.15 (Étampes)Coordinate: 48°26′N 2°09′E / 48.433333°N 2.15°E48.433333; 2.15 (Étampes)
Altitudine 66-156 m s.l.m.
Superficie 40,95 km²
Abitanti 22 537[1] (2009)
Densità 550,35 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 91150
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 91223
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Étampes
Étampes – Mappa
Sito istituzionale
La chiesa di San Martino

Étampes è un comune francese di 22.537 abitanti situato nel dipartimento dell'Essonne nella regione dell'Île-de-France.

È sede di sottoprefettura.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nell'ottobre 1119 re Luigi VI di Francia, incontrò ad Étampes papa Callisto II, eletto a Cluny nel febbraio di quello stesso anno ed impegnato in un lungo viaggio attraverso la Francia prima della celebrazione del concilio di Reims.

Il 3 marzo 1792, durante una sommossa popolare in cui si chiedeva di ridurre il prezzo del pane e del grano, Jacques Guillaume Simoneau, sindaco liberale ma ostile ai disordini, venne messo a morte. L'episodio rivestì una certa importanza in merito allo scontro tra Giacobini e Foglianti, avendo i primi approvato l'uccisione e stigmatizzato Simoneau quale moderato incapace di servire la Rivoluzione, i secondi condannato l'accaduto e riservato al morto una cerimonia in sua memoria nel mese di aprile.[2]

L'Assemblea legislativa lo commemorò il giugno con una Fête de la Loi (Festa della Legge), indicandolo quale «martire della legge».

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ J.-C. Martin, Violence et Révoultion. Essai sur la naissance d'un mythe national, Paris, Seuil, 2006, pp. 125-128
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia