Sottoprefettura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sous-préfecture di Verdun.

Una sottoprefettura è un livello di amministrazione locale inferiore alla prefettura o provincia.

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Erano usate sotto la Dinastia Qing- Chiamate ting (廳 or 厅) in cinese, avevano la stessa importanza dei dipartimenti (州) e dei distretti (縣) come entità inferiore alla prefettura (府).

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Una sous-préfecture è il capoluogo di un arrondissement, la suddivisione inferiore al livello dipartimentale. A capo di essa si trova il sottoprefetto o sous-préfet.

Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi sottoprefetture del Giappone.

Alcune prefetture del Giappone hanno sottoprefetture dette 支庁 (shicho).

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi circondario (Regno d'Italia).

Le sottoprefetture italiane erano gli organi di decentramento gestionale delle Regie prefetture, istituite con legge n°3702 del 1859 nel Regno di Sardegna, e successivamente estese al Regno d'Italia. Esse avevano sede in ogni capoluogo di circondario, con esclusione di quelli capoluogo di provincia dove le relative attribuzioni erano svolte direttamente dalle prefetture, ed erano alle dipendenze del Ministero dell'Interno.

Il governo fascista dapprima diede nuove funzioni alle sottoprefetture con decreto del 21 ottobre 1926 poi, con regio decreto legge n. 1 del 1927 le soppresse in tutto il territorio nazionale. Tra il 1941 e il 1943 vennero ristabilite limitatamente alla Provincia di Lubiana, un'area in cui la totale assenza dell'elemento etnico italiano richiedeva un più capillare controllo del territorio.

Vietnam[modifica | modifica wikitesto]

Esempio: sottoprefettura di Quang Hoa (provincia di Thanh Hoa)