Ángel Bossio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ángel Bossio
AngelBossio-2.jpg
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Carriera
Giovanili
1920
1922
1923
Banfield Banfield
Talleres (RE) Talleres (RE)
Progresista Progresista
Squadre di club1
1924-1932 Talleres (RE) Talleres (RE) [1]
1932-1936 River Plate River Plate 106 (-?)
1937-1938 Talleres (RE) Talleres (RE) 80 (-?)[1]
Nazionale
1927-1935 Argentina Argentina 21 (-?)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Amsterdam 1928
W.Cup2.svg Coppa Rimet
Argento Uruguay 1930
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Perù 1927
Oro Argentina 1929
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ángel Bossio (Banfield, 5 maggio 1905Banfield, 31 agosto 1978) è stato un calciatore argentino, di ruolo portiere. Fu soprannominato La maravilla elástica per la sua agilità e i suoi riflessi.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Bossio cominciò a giocare a calcio a quindici anni, nel 1920, col Banfield. Nel 1922 andò al Talleres e anni dopo al Progresista.[2]

Nel 1924 tornò al Talleres, dove ebbe la sua consacrazione.[2][3] Con la squadra nel 1935 ottenne la promozione in Primera División e nel 1930 raggiunse il 5º posto in classifica.[4]

Andò al River Plate nel 1932, dove in 3 anni giocò 106 partite e vinse un campionato, lo stesso anno in cui arrivò alla squadra[2]. Chiuse la sua carriera ritornando al Talleres, dove giocò un anno per poi ritirarsi, complice un vecchio infortunio al ginocchio sinistro.[2]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Bossio giocò con la Nazionale argentina per 5 anni, dal 1927 al 1935, in cui giocò in totale 21 incontri.[3] Vinse con la nazionale la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Amsterdam, il secondo posto al Campionato mondiale del 1930 in Uruguay e vinse la Copa América due volte, nel 1927 e nel 1929.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Totale dei due periodi con la maglia del club
  2. ^ a b c d e (ES) Recordando a "La Maravilla Elástica": 31 años del fallecimiento de Ángel Bosio, 31 agosto 2009. URL consultato il 28 marzo 2012.
  3. ^ a b c (ES) Ángel Bossio, "La maravilla elástica", en Ayacucho (1929), 2 marzo 2011. URL consultato il 28 marzo 2012.
  4. ^ (ES) Aniversario: Talleres de Remedios de Escalada. Un club centenario, Clarín, 2 febbraio 2006. URL consultato il 28 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]