Z (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Z
Sviluppo The Bitmap Brothers
Pubblicazione Virgin Interactive, GT Interactive
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 31 luglio 1996
Flag of Europe.svg giugno 1996

PlayStation:
Flag of Europe.svg dicembre 1997
Saturn:
Flag of Europe.svg 1998
iOS:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 13 luglio 2011
Android:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 27 luglio 2012

Genere Strategia in tempo reale
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma MS-DOS, PlayStation, Sega Saturn, Microsoft Windows, iOS, Android, OS X
Distribuzione digitale App Store, Mac App Store, Google Play
Supporto CD-ROM
Fascia di età ELSPA: 10+
ESRB: T
USK: 12+
Seguito da Z: Steel Soldiers

Z è un videogioco strategico in tempo reale sviluppato dalla The Bitmap Brothers e pubblicato per MS-DOS nel 1996. Il videogioco è stato successivamente convertito su console PlayStation e Sega Saturn, oltre che per Microsoft Windows (quest'ultima anche nota come Z 95).

Kavcom Limited ha pubblicato versioni del videogioco per iOS e OS X (con il titolo Z: The Game), oltre che Android e BlackBerry OS (come Z Origins). Il titolo è inoltre distribuito per Windows da Steam e GOG.com. Del videogioco esiste un sequel, Z: Steel Soldiers, e un remake non ufficiale open source denominato The Zod Engine.[1]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Lo scopo del gioco è, attraverso 20 livelli (4 ognuno in pianeti di diverso ambiente: desertico, vulcanico, artico, tropicale e cittadino), distruggere il forte nemico, sia dall'esterno o comunque distruggendo anche tutte le forze presenti in campo, sia penetrandovi all'interno. Per riuscire a procedere si dovrà conquistare quanti più territori possibili, dove sono appostate soprattutto le fabbriche per produrre altri veicoli, robot e postazioni difensive, evitando di farli cadere nelle mani dei robot nemici. I territori si conquistano toccando le bandiere che si trovano nelle rispettive zone contrassegnate su una mappa nella sezione destra dello schermo. I robot controllati dal giocatore sono di colore rosso, quelli nemici blu. La partita finisce quando i nemici distruggono il forte o le forze in campo del giocatore.

Gli ambienti hanno diversi elementi distruttibili, dando quindi fruibilità strategica al giocatore: si potrà procedere più agilmente distruggendo muri rocciosi con armi esplosive o rallentare la strategia nemica distruggendo edifici e ponti. Pertanto, i robot sprovvisti di armi esplosive potranno fare uso di granate, oltre alle armi loro equipaggiate. A seconda della conformazione degli ambienti, per i robot appiedati ne sarà particolarmente ostico l'attraversamento: potranno essere attraversati liberamente livelli dove sia presente acqua, tuttavia in ambiente vulcanico non sarà consentito a causa dei fiumi di lava, mentre se si rimane troppo a lungo nell'acqua dei pianeti tropicale e cittadino, si verrà divorati rispettivamente da coccodrilli e mostri delle fogne, inoltre, i robot che si trovano in acqua, saranno svantaggiati rispetto ai robot che si trovano all'asciutto, mostrando carenza di precisione, specialmente i Tough, i Pyro e i Laser.

Potranno essere fabbricati vari tipi di armi, sempre più potenti mano a mano che si procede nel gioco. Il limite massimo di costruzione delle postazioni difensive è di 4 per territorio e possono anche essere piazzate sulle 4 torri del tuo forte. Le postazioni difensive potranno essere costruite da qualsiasi fabbrica, indipendentemente se esse sono specializzate nella produzione di fanteria o di veicoli.

Mondi[modifica | modifica wikitesto]

  • Deserto: un ambiente secco e con scarsa presenza vegetale, in cui le unità hanno problemi a muoversi liberamente. Il giocatore incontrerà anche fiumi e isole man mano che avanzerà nelle missioni di questo pianeta. Alcuni territori sono controllabili attraverso le bandiere poste su delle isole.
  • Vulcanico: un ambiente molto ostile per il calore intenso e le costanti eruzioni. Le colate laviche sono una barriera invalicabile.
  • Artico: un mondo congelato di neve e ghiaccio attraversato da formazioni rocciose glaciali. Un livello ha una parete di ghiaccio che blocca la strada per le fortezze. I pinguini popolano il terreno ghiacciato.
  • Giungla: un mondo di paludi minaccioso e pieno di voragini impenetrabili. I coccodrilli nelle paludi possono scagliarsi contro i robot.
  • Città: un complesso industriale in decomposizione. Le gru saranno spesso necessarie per riparare i ponti danneggiati. Mostri che abitano nelle fogne tenderanno agguati ai robot, mentre questi si muovono attraverso l'acqua inquinata.

Robot[modifica | modifica wikitesto]

  • Grunt: armati di fucile, disponibili dall'inizio; causano pochi danni.
  • Psycho: armati di mitragliatrice, fanno la loro apparizione nel secondo livello desertico; vantano una maggiore potenza di fuoco e resistenza rispetto ai grunt, e possono mettere in difficoltà perfino le Jeep e le torrette gatling.
  • Tough: armati di lanciamissili, appaiono per la prima volta nel primo livello vulcanico assieme agli Sniper; hanno la corazza spessa e causano parecchi danni, in larghi gruppi possono obliterare i carri leggeri.
  • Sniper: hanno lo stesso fucile dei Grunt, ma una gittata e una corazza maggiori.
  • Pyro: armati di lanciafiamme, appaiono per la prima volta nel terzo livello vulcanico; possono distruggere le strutture nemiche ed i ponti senza dover procurarsi le granate.
  • Laser: simili ai Pyro, sono molto veloci ed hanno una gittata di poco inferiore agli Sniper, il che permette loro di attaccare le altre unità di fanteria per primi. Disponibili a partire dal terzo livello artico.

Veicoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Jeep: disponibili dall'inizio, sono armate di mitragliatrice e sono i mezzi più veloci.
  • APC: l'armamento cambia a seconda dei soldati imbarcati; di base ospita un grunt, ma è possibile far sfollare le unità occupanti in qualsiasi momento per fare spazio ad altre.
  • Gru: utilizzabili per ricostruire edifici e ponti distrutti. Disponibile dal secondo livello del pianeta tropicale.
  • Carro leggero: è disponibile dal secondo livello desertico; è molto veloce.
  • Carro medio: appare per la prima volta nel secondo livello vulcanico; vale come due carri leggeri, ma è più lento.
  • Carro pesante: disponibile dall'ultimo livello del pianeta artico; non infligge gli stessi danni del Missile Mobile, ma è molto più manovrabile ed ha la sua stessa gittata.
  • Missile mobile: un carro semovente lanciamissili, disponibile dall'ultimo livello del pianeta tropicale; le sue caratteristiche sono molto simili a quelle del carro pesante.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

  • Gatling: mitragliatrice anti-fanteria, disponibile dall'inizio del gioco; poco utile contro i veicoli, ma efficace contro i vari robot, a parte quando ci sono in gioco gli Sniper e i Laser.
  • Torretta: cannone anti-veicolo, disponibile dal secondo livello desertico, la corazza pesante ed il danno elevato lo rendono una valida difesa dai carri leggeri/medi e le Jeep, ma è inutile contro carri pesanti e missili mobili dal momento che ha una gittata inferiore rispetto ad questi ultimi.
  • Mortaio: postazione anti-veicolo, possiede un raggio di azione più lungo rispetto alla torretta standard, e causa molti più danni, ma la sua corazza è talmente fragile che basta un colpo di carro medio per metterlo fuori gioco.
  • Lanciamissili: la migliore torretta difensiva, non solo possiede la corazza più resistente, ma produce gli stessi danni del mortaio. Per contro, la gittata è inferiore a quella del mortaio, ma resta superiore a quella di tutte le altre unità mobili del gioco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Zod Engine

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi