Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (Washington)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Washington National Cathedral)
Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo
Cathedral Church of Saint Peter and Saint Paul in the City and Diocese of Washington
Washington National Cathedral in Washington, D.C..jpg
Veduta esterna
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Seal of the District of Columbia.png Distretto di Columbia
Località Seal of the District of Columbia.png Washington
Religione Cristiana anglicana episcopale
Titolare Pietro apostolo e Paolo di Tarso
Diocesi Diocesi di Washington
Consacrazione 1941
Architetto George Frederick Bodley
Stile architettonico neogotico
Inizio costruzione 29 settembre 1907
Completamento 1990
Sito web Sito ufficiale

Coordinate: 38°55′50.2″N 77°04′14″W / 38.930611°N 77.070556°W38.930611; -77.070556

La cattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Washington (in inglese Cathedral Church of Saint Peter and Saint Paul in the City and Diocese of Washington), detta anche Washington National Cathedral, è un luogo di culto della Chiesa episcopale degli Stati Uniti d'America sito nella capitale federale della nazione. È la sesta cattedrale più vasta al mondo e la seconda chiesa più grande degli USA[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima idea della costruzione di una grandiosa cattedrale nazionale americana, dopo il successo dei moti della rivoluzione statunitense, era sorta nel 1792 e già l'ingegnere civile ed architetto Pierre Charles L’Enfant aveva destinato a Washington un grande terreno per accogliere la cattedrale.

A causa però della situazione internazionale e delle scarse finanze del novello governo, il progetto venne abbandonato e su tale area sorge oggi invece la National Portrait Gallery.

L'idea riprese con forza dopo il congresso del 6 gennaio 1893 che istituiva la Chiesa protestante episcopale degli Stati Uniti d'America, e la costruzione ebbe inizio il 29 settembre 1907, reificando così il sogno del principale luogo di culto della neonata Chiesa negli USA. Alla cerimonia di fondazione partecipò anche l'allora Presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt.

Nel 1912 la Bethlehem Chapel venne terminata ed aperta quindi al pubblico culto ed all'officiatura del servizio liturgico. I lavori andarono avanti per 83 anni e l'inaugurazione della chiesa si ebbe solo nel 1990 alla presenza di George H. W. Bush.

Martin Luther King tenne la sua ultima predica dal pulpito di questa chiesa, prima di essere assassinato.

La cattedrale[modifica | modifica wikitesto]

Arte e architettura[modifica | modifica wikitesto]

La facciata
Il fianco e il transetto
L'interno
Il coro

Il disegno finale che venne presentato per la costruzione della cattedrale, era in pieno neogotico ed arrivava a mischiare diversi tratti dello stile gotico medioevale, chiaramente identificabile negli archi a sesto acuto e nella grande varietà delle volte interne o nelle vetrate che ravvicinano questa struttura alle più classiche ed originali cattedrali inglesi o francesi.

La Washington National Cathedral consiste in una struttura essenzialmente rettangolare con nove navate interne con l'intersezione di un transetto a sei navate. All'intersezione dei due transetti si trova la Gloria in Excelsis Tower, alta alla sua cima 206 metri dal livello del mare e rappresenta nel contempo il punto più alto di Washington; la Pilgrim Observation Gallery - che occupa la parte esterna che conduce alla grande torre - consente inoltre di avere una splendida vista sul panorama della città. Unica nel Nord America, la torre centrale della cattedrale ha due serie di campane: 53 ordinarie e 10 a pedale. La cattedrale sorge sul Mount Saint Alban ed occupa in totale un'area di 230.000 m².

Il portale centrale dispone di un timpano sul quale è raffigurato a bassorilievo il cammino del pellegrino.

La pietra utilizzata nella costruzione è una pietra gialla tipica dello stato dell'Indiana, anche se non mancano i moderni materiali utilizzati per la costruzione delle parti più delicate come il tetto o le campane, con l'intento di rendere la struttura solida e duratura.

Il pulpito è stato intagliato secondo le forme di quello della cattedrale di Canterbury, mentre la cattedra episcopale è stata modellata sulle forme di quella dell'Abbazia di Glastonbury. L'altare maggiore, detto Altare di Gerusalemme (Jerusalem Altar), è realizzato con pietre provenienti dalla Cava di Salomone presso Gerusalemme in Terrasanta, la stessa dalla quale la leggenda vuole siano stati estratti i materiali per la costruzione del famoso Tempio di Salomone. Sul pavimento, di fronte all'altare, si trovano dieci pietre provenienti dalla Cappella di Mosè sul Monte Sinai e simboleggiano i dieci comandamenti come fondamento per la costituzione dell'altare.

Le opere artistiche sono innumerevoli, tra cui 200 vetrate, di cui la più famosa è indubbiamente la Space Window, realizzata in onore dell'allunaggio del 1969, che include un frammento di pietra lunare al suo centro. Molti degli elementi decorativi hanno chiari richiami al simbolismo cristiano, anche se non manca di commemorare i personaggi fondamentali della storia americana, rappresentati in un grande mosaico nel nartece della struttura, oltre alle bandiere di tutti gli stati americani che adornano la navata centrale.

La cattedrale è stata costruita con molte "imperfezioni" a riprendere la filosofia medioevale che intendeva Dio come l'unico essere perfetto. Questo è ravvisabile soprattutto nelle cappelle laterali che sono state realizzate in stile Normanno, Romanico o Gotico tradizionale, a voler riprendere i modelli comuni in Europa.

Una delle maggiori stranezze della cattedrale è certamente un doccione con il volto di Dart Fener, il famoso "cattivo" della saga di Guerre stellari che è frutto di un concorso indetto tra i bambini per la creazione di un gargoyle, o gargolla in italiano, da apporre nella cattedrale, e venne scelto uno dei soggetti più popolari dell'epoca, peraltro puramente americano, ed è tra l'altro l'unica statua al mondo di un personaggio di film a trovarsi in un luogo di culto, anche se nella parte esterna.

Gli architetti[modifica | modifica wikitesto]

Gran parte del progetto per la cattedrale venne realizzato da George Frederick Bodley, un architetto divenuto famoso per la sua tendenza al neogotico inglese. Il paesaggista Frederick Law Olmsted fu invece uno dei contributori al progetto, occupandosi prevalentemente dell'area dell'altare maggiore e del presbiterio. Dopo la morte di Bodley nel 1907 il suo collaboratore più stretto, Henry Vaughan fece alcune revisioni sul disegno originale, ma i lavori vennero inevitabilmente interrotti durante la Prima guerra mondiale e lo stesso Vaughan morì nel 1917. Quando i lavori ripresero, il capitolo scelse il newyorkese studio di architettura Frohman, Robb and Little per portare l'opera a compimento. Philip Hubert Frohman, che era stato precoce nel proprio apprendistato, era assolutamente d'accordo nel voler mantenere il progetto originario di Bodley, inclusa l'aggiunta della terza torre e dell'ampliamento della grande facciata ovest, seppur con alcuni piccoli aggiustamenti. Alla morte di Frohman nel 1972, i progetti non vennero più variati.

L'organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

L'organo a canne della cattedrale è stato costruito nel 1938 dall'organaro statunitense Ernest M. Skinner e ampiamente modificato ed ampliato dalla ditta organaria Aeolian Company nel 1963, nel 1970 e nel 1975. Lo strumento attuale, con 189 registri per un totale di 10.647 canne, è tra i 20 organi più grandi al mondo. Esso conta quattro tastiere di 61 note ciascuna ed una pedaliera di 32 note ed è a trasmissione elettrica. Di seguito, la sua disposizione fonica[2]:

Prima tastiera - Great
Diapason 16'
Violon 16'
Bourdon 16'
Prinzipal 8'
Spitz Prinzipal 8'
Waldföte 8'
Holz Bordun 8'
Salicional 8'
Violon 8'
Erzähler 8'
Oktav 4'
Spitzoktav 4'
Koppel Flöte 4'
Quinte 2.2/3'
Super Oktav 2'
Blockflöte 2'
Sesquialtera II
Klein Mixtur IV
Mixtur IV-V
Scharf VI
Terzzymbel VI-X
Bombarde 16'
Posthorn 8'
Trompette 8'
Clairon 4'
Trompette en chamade 4'
Tuba Mirabilis 8'
Seconda tastiera - Choir
Gemshorn 16'
Chimney Flute 8'
Viola Pomposa 8'
Viola Pomposa cel. 8'
Chœur des Violes V 8'
Viole Céleste II 8'
Kleiner Erzähler II 8'
Principal 4'
Harmonic Flute 4'
Fugara 4'
Rohrnasat 2.2/3'
Hellflöte 2'
Terz 1.3/5'
Mixture III-IV
Glockenspiel II
Orchestral Bassoon 16'
Trumpet 8'
Cromorne 8'
Regal 8'
Tuba Mirabilis 8'
Trompette en chamade 8'
Posthorn 8'
Harp Celesta 8'
Zimbelstern
Tremolo
Terza tastiera - Swell
1st Division
Violoncelle 16'
Montre 8'
Violoncelle cel. II 8'
Prestant 4'
Plein Jeu V
Cymbale IV
Bombarde 16'
Trompette 8'
Clairon 4'
2nd Division
Flûte Courte 16'
Bourdon 8'
Flûte à Fuseau 8'
Viole de Gambe 8'
Viole Céleste 8'
Voix Céleste II 8'
Flute Celeste II 8'
Octave 4'
Flûte Travesière 4'
Nasard 2.2/3'
Octavin 2'
Tierce 1.3/5'
Petit Jeu IV
Posaune 16'
2ème Trompette 8'
Hautbois 8'
Cor d'Amour 8'
2ème Clairon 4'
Tremolo
3rd Division
Flûte d'Argent 8'
Chœur des Violes II 8'–4'
Éoliènne Céleste V 8'
Voix Humaine 8'
Tremolo
Quarta tastiera - Solo
Diapason 8'
Flauto Mirabilis II 8'
Gamba 8'
Gamba Celeste 8'
Orchestral Flute 4'
Full Mixture VII
Corno di Bassetto 16'
Trompette harmonique 8'
French Horn 8'
Corno di Bassetto 8'
English Horn 8'
Flügel Horn 8'
Clairon harmonique 4'
Trompette en chamade 8'
Tuba Mirabilis 8'
Posthorn 16'
Posthorn 8'
Tremolo
Pedal
Subbass 32'
Kontra Violon 32'
Contre Basse 16'
Principal 16'
Diapason 16'
Bourdon 16'
Violon 16'
Violoncelle 16'
Gemshorn 16'
Flûte Courte 16'
Quinte 10.2/3'
Octave 8'
Diapason 8'
Spitzflöte 8'
Gedackt 8'
Violoncelle Céleste 8'
Flûte Courte 8'
Quinte 5.1/3'
Choralbass 4'
Cor de Nuit 4'
Fife 2'
Rauschquint II
Fourniture IV
Acuta III
Gross Kornett IV
Bombarde Basse 64'
Contra Bombarde 32'
Contra Fagotto 32'
Ophicléide 16'
Bombarde 16'
Fagotto 16'
Trompette 8'
Bombarde 8'
Posthorn 8'
Tuba Mirabilis 8'
Trompette en chamade 8'
Clairon 4'
Zink 2'
Positiv
Nason Gedackt 8'
Rohrflöte 4'
Nachthorn 2'
Terz 1.3/5'
Larigot 1.1/3'
Sifflöte 1'
Zymbel IV
Rankett 4'
Tremulant
Brustwerk
Spitz Prinzipal 8'
Praestant 4'
Koppel Nasat 2.2/3'
Lieblich Prinzipal 2'
Mixtur IV–VI
Rankett 8'
Gallery Pedal
Gedacktbass 16'
Oktav 8'
Nason Gedackt 8'
Superoktav 4'
Rohrflöte 4'
Rankett 16
Rankett 4'

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN135035806