Chiesa anglicana del Burundi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa anglicana del Burundi
Classificazione anglicana
Fondata 1935
Distaccata da Chiesa anglicana
Associazione Comunione anglicana
Diffusione Burundi
Primate Bernard Ntahoturi
Forma di governo episcopale
Struttura organizzativa 7 diocesi
Membri 900 000
Sito ufficiale [1]

La Chiesa anglicana del Kenya è una provincia della Comunione anglicana, ed è composta da 7 diocesi. L'attuale Primate della Chiesa è l'arcivescovo del Burundi Bernard Ntahoturi.

Nome ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della Provincia della Chiesa Episcopale del Burundi fu cambiato in Provincia della Chiesa Anglicana di Burundi (Province de l'Eglise Anglicane du Burundi) durante una seduta del sinodo provinciale a Bujumbura, nel marzo 2005.

Adesione[modifica | modifica wikitesto]

Oggi, ci sono almeno 900.000 anglicani su una popolazione stimata di 8 milioni, che forma l'11,25% della popolazione del Burundi.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema gerarchico della Chiesa anglicana del Burundi è l'episcopalismo, che è lo stesso di tutte le Chiese Anglicane. La chiesa è organizzata in diocesi. 7 sono le diocesi, ciascuna retta da un Vescovo:

  • Diocesi di Bujumbura
  • Diocesi di Buye
  • Diocesi di Gitega
  • Diocesi di Makamba
  • Diocesi di Matana
  • Diocesi di Muyinga
  • Diocesi di Rumonge

Primati[modifica | modifica wikitesto]

L'Arcivescovo del Burundi è sia metropolita, sia primate. La Sede generale è a Bujumbura.

Culto e liturgia[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa anglicana del Kenya, come tutte le chiese anglicane, abbraccia i tre Ordini tradizionali del ministero: diacono, sacerdote e vescovo. È utilizzata una variante locale del Libro delle preghiere comuni.

Dottrina[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Anglicanesimo.

Il centro della Chiesa Anglicana del Kenya è la vita e la resurrezione di Gesù. Gli insegnamenti fondamentali della Chiesa, o il catechismo, sono:

  • Gesù Cristo è pienamente umano e pienamente Dio. Morì e fu risuscitato dai morti.
  • Gesù offre la via della vita eterna per coloro che credono.
  • L'Antico e il Nuovo Testamento della Bibbia sono stati scritti da persone "sotto l'ispirazione dello Spirito Santo". Gli Apocrifi sono libri aggiuntivi che vengono utilizzati nel culto cristiano, ma non per la formazione della dottrina.
  • I due sacramenti strettamente necessari sono il Battesimo e l'Eucaristia.
  • Altri riti sacramentali sono la confermazione, l'ordinazione, il matrimonio, la confessione, e l'unzione.
  • Credere al Paradiso, all'Inferno e alla Seconda venuta.

Questioni sociali[modifica | modifica wikitesto]

Le principali questioni sociali della Chiesa sono la pace e la riconciliazione, il rimpatrio dei profughi e degli sfollati, lo sviluppo della comunità, l'alfabetizzazione e l'istruzione, e la lotta contro l'AIDS. La Chiesa è impegnata nell'evangelizzazione ed è interessata a sostenere l'istruzione e la formazione teologica per il ministero.

Rapporti ecumenici[modifica | modifica wikitesto]

A differenza di molte altre chiese anglicane, la Chiesa Anglicana del Burundi non è membro di numerosi organismi ecumenici. La Chiesa non è nemmeno membro del Consiglio ecumenico delle Chiese.[1]

Riallineamento anglicano[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa anglicana del Burundi è un membro dell'Associazione Globale Sud. L'arcivescovo Bernard Ntahoturi ha partecipato alla seconda sessione della GAFCON, tenutasi a Nairobi, dal 21 al 26 ottobre 2013.[2]

Referenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Anglicanism, Neill, Stephen. Harmondsworth, 1965.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Religione Portale Religione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di religione