Volo Aeroméxico 498

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volo Aeroméxico 498
Aeroméxico498.jpg
Tipo di eventoIncidente
Data31 agosto 1986
TipoCollisione in volo
LuogoCerritos, California
StatoStati Uniti Stati Uniti
Coordinate33°52′05″N 118°02′44″W / 33.868056°N 118.045556°W33.868056; -118.045556Coordinate: 33°52′05″N 118°02′44″W / 33.868056°N 118.045556°W33.868056; -118.045556
Vittime82 (incluse 15 a terra)
Feriti8 (a terra)
Sopravvissutinessuno
Primo aeromobile
Tipo di aeromobileDouglas DC-9-32
Nome dell'aeromobileHermosillo
OperatoreAeromexico
Numero di registrazioneXA-JED
PartenzaAeroporto Internazionale di Città del Messico
Scalo intermedioAeroporto Internazionale di Guadalajara, Messico
Scali intermediAeroporto Internazionale di Loreto, Messico
Scalo prima dell'eventoAeroporto Internazionale di Tijuana, Messico
DestinazioneAeroporto Internazionale di Los Angeles, Stati Uniti
Passeggeri58
Equipaggio6
Vittime64
Feritinessuno
Sopravvissutinessuno
Secondo aeromobile
Tipo di aeromobilePiper PA-28
OperatorePrivato
Numero di registrazioneN4891F
PartenzaZamperini Field, Torrance, California
DestinazioneBig Bear City Airport, Big Bear Lake, California
Passeggeri2
Equipaggio1
Vittime3
Feritinessuno
Sopravvissutinessuno
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Volo Aeroméxico 498
voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Il volo Aeromexico 498, era un volo di linea della Aeromexico che il 31 agosto 1986 in viaggio da Città del Messico a Los Angeles (con scali a Guadalajara, Loreto e Tijuana in Messico), ha avuto una collisione in volo, nei pressi della città di Cerritos, con un PA-28-181 Archer, un piccolo aereo privato in viaggio da Torrance a Big Bear, in California.

L'incidente ha provocato 82 vittime: tutte le 67 persone a bordo degli aerei e 15 persone a terra, colpite dai rottami degli aerei precipitati al suolo. Altre 8 persone a terra hanno riportato ferite non gravi.

Aereo[modifica | modifica wikitesto]

L'aereo di proprietà della Aeromexico era un Douglas DC-9-32, con numero di registrazione XA-JED, precedentemente registrato con la Delta Airlines come N1272 in rotta da Città del Messico per Los Angeles International Airport. L'altro aeromobile era un Piper PA-28-181 Archer comprato dalla famiglia Kramer e in rotta da Torrance a Big Bear City,California.

Il DC-9 era pilotato dal comandante Antonio Valdez Prom e il primo ufficiale Jose Valencia

Collisione e incidente[modifica | modifica wikitesto]

Il Piper con numero di registrazione N4891F con il pilota William Kramer e sua moglie e sua figlia a bordo partì da Torrance, California alle 11:40 PDT. Kramer aveva all'attivo 231 ore di volo. Alle 11:46, il Volo 498 iniziò la discesa per Los Angeles con 58 persone a bordo e 6 membri dell'equipaggio. Il capitano aveva all'attivo 4,632 ore di volo sul Dc-9 per un totale di 10,641 ore totali. Il primo ufficiale, invece, aveva 1,463 ore di volo di cui 1,245 sul Dc-9. Alle 11:52 il Piper colpì lo stabilizzatore di sinistra del Dc-9 che tagliando la parte superiore della cabina decapitò Kramer ed entrambi i suoi passeggeri[1]. Il Piper severamente danneggiato precipitò nel cortile della Cerritos Elementary School (33°51'55.76"N 118° 2'23.97"W).

Nello stesso momento il Dc-9 con la maggior parte dello stabilizzatore fuori uso precipitò immediatamente in un quartiere residenziale a Holmes Avenue e Reva Circle a Cerritos. Il velivolo una volta caduto esplose distruggendo 5 abitazioni e uccidendo tutti i 64 membri dell'equipaggio e passeggeri a bordo e 15 persone a terra. Il fuoco provocato dal carburante dell'aereo creò molti danni anche alla abitazioni vicine.

Quando il controllore del traffico aereo si accorse della scomparsa degli schermi rader del Dc-9 chiamò un American Airlines MD-83 per chiedergli se avesse visto il velivolo scomparso. Il pilota del MD-83 riferì che vedeva una grossa colonna di fumo nero alla sua sinistra indicando come probabilmente il Dc-9 fosse caduto.

Vittime[modifica | modifica wikitesto]

Nell'incidente morirono 67 persone di cui: 36 cittadini americani, dei cittadini messicani, 11 vivevano negli Stati Uniti e 9 in Messico, un cittadino salvadoregno e un colombiana. Tra i passeggeri vennero identificati 10 bambini.

Investigazioni e conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

L'indagine del NTSB ha rivelato che il Piper era entrato senza autorizzazione nel sentiero di avvicinamento finale dell'Aeroporto di Los Angeles. Il TCA comprende un'area dai 6000 ai 7000 piedi di altitudine e ha forma triangolare. Il Piper poteva attraversare legalmente questo spazio, senza chiedere autorizzazione se avesse mantenuto un'altitudine inferiore ai 6000 piedi o superiore ai 7000 ma invece salendo entrò dentro il TCA. Il controllore del traffico aereo era distratto da un altro aereo che stava entrando nel TCA e non si accorse del Piper. Il Piper non era equipaggiato con un trasponder modello C (e non era richiesto che lo fosse) che avrebbe indicato l'altitudine e non aveva un sistema TCAS di allarme in caso di possibile collisione. Il Pilota del Piper non avvistò l'aereo né fece manovre evasive. Quando l'autopsia rivelò che il pilota del Piper aveva un'ostruzione della via arteriosa nel cuore la stampa scrisse che Kramer aveva subito un attacco di cuore; questo fatto è stato però accantonato in base ad altre prove forensi e solo l'errore da parte di Kramer è stato il principale fattore per l'incidente.

A seguito di questo incidente la FAA ha chiesto a tutti i Jet nello spazio aereo americano di essere forniti del TCAS e ha richiesto un trasponder di tipo C anche per i piccoli aerei che transitavano in spazi aerei trafficati.

Una giuria ha stabilito che il Dc-9 dell'Aeromèxico non aveva alcuna colpa, invece, condannò Kramer e la FAA per aver agito con negligenza. Tuttavia, data la velocità dei due aeromobili e i punti di impatto, risulta che il Piper fosse perfettamente visibile dal ponte del Dc-9 dal pilota e dal copilota, invece nel Piper il Dc-9 sarebbe stato oscurato dal passeggero di sinistra. I regolamenti federali 14 CFR 91.113 (b) richiedono ai piloti di mantenere l'attenzione nel "vedere ed evitare" altri aeromobile che potrebbero essere in conflitto con le traiettorie di volo. Le posizioni relative agli impatti tra i due aerei non hanno mostrato alcun segno di manovra evasiva.

Il volo Aeroméxico 498 nei media[modifica | modifica wikitesto]

Il volo Aeroméxico 498 è stato analizzato nella puntata L'aereo fantasma della quarta stagione del documentario Indagini ad alta quota trasmesso dal National Geographic Channel.

Memoriale[modifica | modifica wikitesto]

L'11 marzo 2006, il comune di Cerritos ha dedicato un nuovo memoriale per le vittime del Volo Aeroméxico 498

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.airdisaster.com/reports/ntsb/AAR87-07.pdf (PDF), su www.airdisaster.com. URL consultato il 28 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2007).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) La scheda dell'incidente su Aviation-safety.net