Vincenzo Monaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore, vedi Vincenzo Monaldi (calciatore).
Vincenzo Monaldi
VincenzoMonaldi.jpg

Ministro della sanità
Durata mandato 14 agosto 1958 –
15 febbraio 1959
Successore Camillo Giardina

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature I, II, III, IV
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Circoscrizione Campania
Collegio Napoli V e 1
Incarichi parlamentari
  • Commissione parlamentare di vigilanza sulle condizioni dei detenuti negli stabilimenti carcerari - I
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio Laurea in medicina
Professione Medico, accademico, docente universitario

Vincenzo Monaldi (Monte Vidon Combatte, 16 aprile 1899Napoli, 7 novembre 1969) è stato un politico, medico e accademico italiano specializzato nelle malattie dell'apparato respiratorio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1899 in Monte Vidon Combatte, visse l'infanzia con la famiglia a Grottazzolina dove non appena ventenne fu eletto sindaco. Il più giovane sindaco dell'Italia dell'epoca. [1]

[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver preso parte, giovane studente, alla prima guerra mondiale (ricevette anche una croce di guerra), conseguì nel 1925 la laurea in medicina dedicandosi immediatamente dopo alla ricerca nel campo della tubercolosi e delle malattie dell'apparato respiratorio.

A soli 34 anni scrisse un trattato sulla fisiopatologia della tubercolosi polmonare che ebbe una larga diffusione e nel 1940 anche una traduzione in spagnolo. [2]

Dal 1946 al 1954 diresse l'Istituto Sanatoriale Principe del Piemonte e fondò la rivista Archivio di tisiologia sostenendo la supremazia del vaccino antitubercolare francese BCG rispetto all'omologo vaccino italiano VDS.[3], [4]

Divenne professore alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Napoli[5] e ricevette apprezzamenti anche fuori Italia (fu nominato membro della Reale Società di Medicina di Londra e di varie Accademie di medicina in Italia ed in Germania).

Ministro della sanità[modifica | modifica wikitesto]

Affiancò alla ricerca medica anche l'attività politica arrivando alla carica di Ministro della sanità durante il Governo Fanfani II del 1958. È stato pertanto il primo Ministro della sanità dall'istituzione del relativo Ministero nel 1958.[6], fino ad allora prima esisteva l'ACIS (Alto Commissariato per l'Igiene e la Sanità pubblica)[7]

Morì a Napoli nel 1969. I suo onore, l'Istituto Sanatoriale Principe del Piemonte fu rinominato Ospedale Monaldi.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 2 giugno 1954[8]

Dal sito del Comune di nascita [9] si ricordano alcune altre onorificenze, tra le quali:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.comune.montevidoncombatte.fm.it/
  2. ^ Eugenio Morelli e L'Eltore Giovanni- Vincenzo Monaldi, primo ministro della sanità in Lotta contro la tubercolosi FIT (rivista) anno 28- 1958- pp 545-551
  3. ^ Il IX congresso di tisiologia a Montecatini - in Lotta contro la tubercolosi FIT (rivista) anno 19- 1958- pp 848-868
  4. ^ Vecchiato Renato - Una cicatrice collettiva - 2016 - pp125 e seguenti
  5. ^ http://www.comune.montevidoncombatte.fm.it/
  6. ^ senato.it - Scheda di attività di Vincenzo MONALDI - III Legislatura
  7. ^ DGLT del 12 luglio 1945 n. 417 (istituzione) e del 31 luglio 1945 n. 446 (competenze)
  8. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato, quirinale.it. URL consultato il 16 maggio 2017.
  9. ^ http://www.comune.montevidoncombatte.fm.it/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Ministro della sanità della Repubblica Italiana Successore Emblem of Italy.svg
14 agosto 1958 - 15 febbraio 1959 Camillo Giardina
Controllo di autorità VIAF: (EN90245744 · SBN: IT\ICCU\MILV\111883 · ISNI: (EN0000 0000 6230 4932