Vento d'Africa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vento d'Africa
Titolo originaleVento d'Africa
Paese di produzioneItalia
Anno1949
Durata81 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaAnton Giulio Majano
SoggettoFulvio Palmieri
SceneggiaturaFulvio Palmieri, Anton Giulio Majano
Casa di produzioneExcelsa Film, Mayor Film
Distribuzione in italianoMinerva Film
FotografiaRenato Del Frate
MusicheAlessandro Cicognini
ScenografiaArrigo Equini
Interpreti e personaggi

Vento d'Africa è un film del 1949 diretto da Anton Giulio Majano, futuro maestro dello sceneggiato televisivo italiano, qui al suo esordio come regista cinematografico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia riprende gli accadimenti dell'eccidio di Mogadiscio dell'11 gennaio 1948, quando 55 italiani furono torturati e massacrati, senza che i militari inglesi si sentissero in dovere di intervenire.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nato da un soggetto di Fulvio Palmieri, il film fu prodotto dalla Mayor Film di Aldo Raciti, e girato per gli interni nei piccoli studi della Capitani a via degli Avignonesi 32 a Roma, gli stessi dove furono girate alcune scene di Roma città aperta. Girato nell'estate del 1948.

Nel film, ambientato in Somalia, appare per la prima volta, come protagonista femminile, l'attrice e soubrette Franca Maj, prima moglie di Majano.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola venne distribuita nel circuito cinematografico italiano il 3 aprile del 1949.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Incasso accertato a tutto il 31 dicembre 1952: 16.250.000 lire dell'epoca.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 1945/1955
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema