Vena brachiocefalica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vene brachiocefaliche o anonime
Gray1174.png
Sistema venoso del collo
Anatomia del Gray Pagina 664
Sistema Apparato circolatorio
Vene accolte Vena giugulare interna
Vena succlavia
Confluisce in Vena cava superiore
Arteria Arteria anonima
Identificatori
MeSH
A07.231.908.130
TA A12.3.04.001
FMA 4723

Le vene brachiocefaliche (destra e sinistra), dette anche vene anonime, sono vene che originano dalla unione della vena succlavia con la vena giugulare interna, e dirigendosi dalle articolazioni sterno-clavicolari verso il basso, si uniscono in un unico grosso vaso: la vena cava superiore.

Vena brachiocefalica destra[modifica | modifica wikitesto]

La vena di destra ha una lunghezza di circa 3 cm e si dispone obliquamente dall'alto verso il basso, entrando in rapporto con la cartilagine della I costa, con i muscoli sternotiroidei, con la pleura mediastinica, con il nervo vago, con il tronco arterioso brachiocefalico e con il nervo frenico.

Vena brachiocefalica sinistra[modifica | modifica wikitesto]

La vena di sinistra, più lunga rispetto a quella destra (arriva fino a 5 cm), poggia direttamente sull'arco aortico, circondando le tre arterie che da esso si dipartono e prendendo contatto con l'epifisi mediale della clavicola, con i muscoli sternotiroidei e sternoioidei e con il timo o l'adipe retrosternale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina