Uragano (film 1979)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Uragano
Titolo originaleHurricane
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1979
Durata120 minuti
Rapporto2.35: 1
Generecatastrofico, drammatico
RegiaJan Troell
SoggettoCharles Nordoff
SceneggiaturaLorenzo Semple Jr.
ProduttoreDino De Laurentiis
Produttore esecutivoLorenzo Semple Jr.
Casa di produzioneDino De Laurentiis Productions
Distribuzione (Italia)Paramount Pictures
FotografiaSven Nykvist
MontaggioSam O'Steen
Effetti specialiJoe Bernardi, Joe Day, Aldo Puccini, Glen Robinson, Raymond Robinson, Wayne Rose, Jack Sampson
MusicheNino Rota
ScenografiaDanilo Donati
CostumiDanilo Donati
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Uragano (Hurricane) è un film catastrofico di Jan Troell del 1979, liberamente ispirato al film omonimo del 1937.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1920 Charlotte, una pittrice americana, arriva da Boston sull'isola di Alaya per visitare suo padre, il Capitano Bruckner della US Navy, che lei non vede da molto tempo. Bruckner è il governatore del Congresso degli Stati Uniti sanzionato dell'isola. Egli governa con un atteggiamento severo ed accuratamente paternalistico verso i nativi. Charlotte è un po' presa alla sprovvista dalla rigida aderenza del padre verso la legge. Lei cerca di intervenire a favore del cameriere del padre, Matangi, che prevede di ottenere da Bruckner di buttare fuori una dura sanzione rilasciata ad un nativo che ha rubato una barca "per amore". Bruckner si rifiuta, e gravemente rimprovera Matangi, con grande costernazione di Charlotte.

Matangi consacra presto il capo supremo della sua isola, Alava. Matangi non è disposto ad accettare di tutto cuore le disposizioni delle forze americane, soprattutto se vanno contro il benessere del suo popolo. La sua testardaggine fa infuriare Bruckner.

Charlotte vuole rimanere per un mese sull'isola, sorvegliata dal Dottor Danielsson e da Padre Malone, missionari che risiedono su Alava. Nonostante la gelosia del capitano Bruckner verso Matangi, poiché è attratto da sua figlia, accetta di restare e di navigare fuori per un mese. Matangi e Charlotte diventano rapidamente amanti. Quando vengono scoperti da Bruckner, Matangi viene arrestato con un'accusa inventata. Fugge con l'aiuto di Charlotte.

Proprio quando le tensioni stanno cominciando a scoppiare, il disastro colpisce, sotto forma di un gigantesco uragano.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è basato su un film omonimo del 1937 diretto da John Ford. Le riprese sono state girate interamente in esterni a distanza dai mari del sud dell'isola di Bora Bora. Gli effetti speciali per l'uragano sono stati creati da un team guidato da Glen Robinson, che ha anche creato gli effetti speciali per il film del 1937.

Roman Polański è stato originariamente assunto per dirigere dal produttore Dino de Laurentiis, non molto tempo dopo l'arresto di Polanski nel 1977. Mentre il suo caso ha esaminato la sua strada attraverso i tribunali per molti mesi, Polanski ha sviluppato la sceneggiatura con lo scrittore Lorenzo Semple Jr. ed ha supervisionato la pre-produzione, compresa la selezione di Bora Bora come location e la costruzione del set. Quando Polanski è stato mandato in prigione per un breve periodo ed il suo futuro è diventato incerto, De Laurentiis ha dovuto sostituirlo con Jan Troell, così il film era pronto per essere girato. Il budget è stato di 20 milioni di $. Troell ha ritenuto che questo imponente budget in realtà ha fatto dirigere il film verso un'esperienza molto più difficile e sgradevole. In seguito ha osservato:

"Credo che più soldi ci sono, meno hai libertà creativa. Dino de Laurentiis è un produttore molto forte, e sapeva quello che voleva. Sapevo che, fin dall'inizio, ma non ho avuto un buon momento per girare il film, perché non pensavo che stavo facendo un buon lavoro. Ho voluto complicare i personaggi, renderli più interessanti, ma quando un film costa tanto, un produttore dice che dovete fare appello ad un denominatore comune. Dino ha avuto, come la sua luce guida per quel film, il gusto di un grande pubblico; a volte avrebbe toccato il naso e dire Posso odorare! Mi piace Dino in molti modi, ma per lui era difficile fare quel tipo di film. I personaggi si sono persi negli effetti speciali".

La colonna sonora del film è stata l'ultima del compositore Nino Rota, che morì due giorni prima del suo debutto.

Riscontri[modifica | modifica wikitesto]

Ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica e un punteggio del 50% su Rotten Tomatoes.

Uscita[modifica | modifica wikitesto]

La Legend Films, attraverso la collaborazione con la Paramount Home Entertainment, ha distribuito il film in DVD il 1º luglio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]