Uno-due (pugilato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'uno-due è una combinazione di pugni, utilizzati nel pugilato.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'«uno-due» consiste nello sferrare, in rapida sequenza, due diretti contro l'avversario: il primo colpo è portato con l'intento di nascondere il secondo, nel quale è impressa una maggior potenza.[2] I pugni vengono sferrati ciascuno con una mano diversa, alternando il destro e il sinistro.[2]

Nella cultura popolare[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruce Lee, La mia Via al Jeet Kune Do (volume 1), Edizioni Mediterranee, 2000, p. 300, ISBN 9788827213308.
  2. ^ a b Uno-due, grandidizionari.it.
  3. ^ J. K. Rowling, Harry Potter e l'Ordine della Fenice, traduzione di Beatrice Masini, Adriano Salani Editore, 2003, p. 807, ISBN 8884513448.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Pugilato Portale Pugilato: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pugilato