Undisputed II: Last Man Standing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Undisputed II: Last Man Standing
Undisputed II - Last Mаn Standing.png
Una scena del film
Titolo originaleUndisputed II: Last Man Standing
Paese di produzioneUSA
Anno2006
Durata98 min
Genereazione, sportivo, drammatico
RegiaIsaac Florentine
SoggettoJames Townsend
David N. White
ProduttoreBoaz Davidson
Lati Grobman
Kevin Kasha
Avi Lerner
Trevor Short
John Thompson
David Varod
FotografiaRoss W. Clarkson
MontaggioIrit Raz
MusicheStephen Edwards
Interpreti e personaggi

Undisputed II: Last Man Standing è un film d'azione del 2006 sequel di Undisputed (film del 2002). Gli attori sono: Michael Jai White, Scott Adkins, Eli Danker e Ben Cross, diretto dal regista Isaac Florentine. Questo film non presenta nessuno dei membri del cast del primo film, che comprendeva Wesley Snipes e Ving Rhames.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In questo sequel troviamo nuovamente il campione dei pesi massimi della boxe George "Iceman" Chambers, in viaggio per affrontare i rivali della Federazione russa in una serie di incontri di pugilato. Iceman viene nuovamente portato davanti ad un tribunale, questa volta però viene incastrato per il possesso illecito di cocaina, è lo stesso Iceman a chiamare le forze dell'ordine quando si scontra con un gruppo di uomini che si sono introdotti nella sua stanza d'albergo. Da qui ricominciano le sue avventure con gli incontri clandestini disputati nel carcere di massima sicurezza.

Il campione del penitenziario è il russo Yuri Boyka imbattuto da ormai troppo tempo, tanto da spingere Gaga, un mafioso locale che tira i fili dell'organizzazione e delle scommesse dietro gli incontri del penitenziario, a far incastrare il campione dei pesi massimi di boxe, così da poter disputare un incontro epocale tra il "campione" e Boyka, traendone tutti i benefici delle scommesse sui lottatori.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema