Ulric Neisser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ulrich Neisser (Kiel, 8 dicembre 1928Trumansburg, 17 febbraio 2012) è stato uno psicologo statunitense di origine tedesca.

È noto per aver sistematizzato una prospettiva nascente negli anni sessanta, il cognitivismo, mediante la sua opera: Psicologia cognitivista del 1967. In questo testo, Neisser descrive le opere fin qui nate come opere di stampo cognitivista in quanto in esse vi è rintracciabile la metafora di uomo come elaboratore di informazioni; è una nota similitudine in campo psicologico che associa l'uomo al computer. Nel 1976, però, fu lo stesso Neisser a criticare questa metafora, resa col tempo sempre più rigida e lontana dalla realtà vissuta quotidianamente, nel testo Conoscenza e realtà. Quest'ultimo approccio, definito ecologico, venne profondamente influenzato dalle idee di Gibson.

Il modello HIP (Human Information Processing)[modifica | modifica sorgente]

Neisser propose il modello HIP (Human Information Processing) che considerava la mente umana come un elaboratore di informazioni. Gli individui possono conoscere il mondo attraverso le funzioni mentali come la percezione, l'attenzione, la memoria, il pensiero. Grazie ai processi mentali è possibile trasformare, ridurre, lavorare, immagazzinare e recuperare le informazioni che arrivano ai nostri sistemi sensoriali. Tutte le attività che svolgiamo grazie ai processi cognitivi sono per la maggior parte consapevoli e attengono alle nostre risposte volontarie piuttosto che involontarie. Il soggetto non è passivo di fronte agli stimoli, ma procede alla ricerca attiva e selettiva di informazioni funzionali per i suoi bisogni ed interessi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Psicologia cognitivistica (ed. it. di Cognitive Psychology, 1967), tr. it. Giovanni Bruno Vicario, Milano: Martello Giunti, 1976
  • Conoscenza e realtà: un esame critico del cognitivismo (ed. it. di Cognition and Reality, 1976), tr. it. Maria Bagassi, Bologna: Il Mulino, 1981. ISBN 8815062718
  • La memoria: nuove prospettive secondo gli approcci ecologici e tradizionali (ed. it. di Remembering Reconsidered in collaborazione con Eugene Winograd), tr. it. Giuseppe Pessa, Padova: CEDAM, 1994. ISBN 8813180950
  • Umberto Galimberti, Enciclopedia di psicologia, Milano: Garzanti, 1999. ISBN 8811504791

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Protagonisti del pensiero psicologico (ordine alfabetico)
float Alfred Adler · Mary Ainsworth · Gordon Allport · Albert Bandura · Gregory Bateson · Eric Berne · Wilfred Bion · John Bowlby · Raymond Cattell · Milton Erickson · Erik Erikson · Silvio Fanti · Anna Freud · Sigmund Freud · Howard Gardner · Daniel Goleman · Clark Hull · William James · Carl Gustav Jung · Melanie Klein · Jacques Lacan · Kurt Lewin · Mary Main · Abraham Maslow · George Miller · Ulric Neisser · Ivan Pavlov · Jean Piaget · Carl Rogers · Francine Shapiro · Burrhus Skinner · Wilhelm Stekel · John Watson · Paul Watzlawick · Donald Winnicott

Controllo di autorità VIAF: 72200703 LCCN: n81100548

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie