Tzatziki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tzatziki
Tzatziki01.jpg
Origini
IPA [ʣaˈʣici]
Luoghi d'origine Grecia Grecia
Bulgaria Bulgaria
Albania Albania
Zona di produzione Mediterraneo
Dettagli
Categoria salsa
Ingredienti principali
 

Lo tzatziki (in greco τζατζίκι, in bulgaro снежанка e in albanese Tarator) è un tipo di antipasto greco, bulgaro e albanese usato anche come salsa o contorno e diffuso nei Balcani meridionali[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Tzatziki servito con pane e condimenti

La base comune a tutte le principali tradizioni viene preparata con yogurt, generalmente di pecora (o di capra), poi cetrioli (in forma di purea o finemente spezzettati), quindi aglio, sale e olio d'oliva.

Altri ingredienti vengono aggiunti nelle ricette tipiche o secondo il proprio gusto; generalmente è arricchito con varie erbe, tra cui l'aneto e la menta. A volte si aggiunge, inoltre, un cucchiaio di aceto e/o una quantità variabile di cipolla o altre spezie aromatiche.

Viene spesso servito, accompagnato da pane o pita, come il primo piatto di un pasto, con olive nere. È uno dei componenti principali del souvlaki e del gyros greci.

In Bulgaria si usano sia lo tzatziki, che è chiamato snejanka (снежанка), sia un tipo di tzatziki molto più liquido, che qui prende il nome di tarator ("Таратор").

Piatti simili sono chiamati in Iraq jajik, a Cipro talaturi, in Turchia cacık.

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Un sistema pratico per la preparazione di questo piatto è il seguente: si gratta il cetriolo su una comune grattugia con tutta la buccia; si mette il preparato in un canovaccio un po' fine e molto poroso, si chiude bene e si strizza, con una certa energia, in modo di far perdere buona parte dell'acqua contenuta all'interno del cetriolo; si mescola il tutto con dello yogurt greco di pecora (dal gusto saporito). In seguito vanno aggiunti aglio, possibilmente schiacciato e non triturato, un cucchiaino d'olio, limone, erbe aromatiche a scelta (aneto, menta, origano ecc.) e sale. Gli ingredienti, in aggiunta al cetriolo e allo yogurt che sono la base dello tzatziki, variano moltissimo da regione a regione: è possibile usare aceto anziché limone e in alcuni casi si usa il pepe.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricetta Tzatziki smirneico, su GialloZafferano.it. URL consultato il July 6, 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]