Tserkvas in legno della regione dei Carpazi in Polonia e Ucraina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Tserkvas in legno della regione dei Carpazi in Polonia e Ucraina
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Kwiaton 2.jpg
Tipoculturale
CriterioC (iii) (iv)
PericoloNo
Riconosciuto dal2013
Scheda UNESCO(EN) Wooden Tserkvas of the Carpathian Region in Poland and Ukraine
(FR) Scheda

Le Tserkvas in legno della regione dei Carpazi in Polonia e Ucraina (in polacco: Drewniane cerkwie regionu karpackiego w Polsce i na Ukrainie, in ucraino: Дерев'яні церкви карпатського регіону Польщі і України) sono una serie di chiese ortodosse (di cui alcune cattoliche di rito orientale) situate tra Polonia e Ucraina, iscritte alla lista del Patrimonio dell'Umanità nel 2013.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le tserkvas facenti parte dell'insieme sono 16 in totale, si trovano tutte nell'area della catena montuosa dei Carpazi ai margini orientali dell'Europa Centrale; 8 di esse si trovano nel sud-est della Polonia mentre le altre 8 sono situate nell'ovest dell'Ucraina.

Tserkvas polacche[modifica | modifica wikitesto]

• Brunary Wyżne-Tserkva di San Michele Arcangelo

• Powroźnik-Tserkva di San Giacomo il Minore

• Kwiatoń-Tserkva di Santa Parascheva

• Owczary-Tserkva della Protezione di Nostra Signora

• Chotyniec-Tserkva della Nascita della Beata Vergine Maria

• Radruż-Tserkva di Santa Parascheva

• Turzańsk-Tserkva di San Michele Arcangelo

• Smolnik-Tserkva di San Michele Arcangelo

Tserkvas ucraine[modifica | modifica wikitesto]

• Potelych-Tserkva della Discesa dello Spirito Santo

• Zhovkva-Tserkva della Santa Trinità

• Rohatyn-Tserkva della Discesa dello Spirito Santo

• Drohobych-Tserkva di San Giorgio

• Uzhok-Tserkva della Sinassi di San Michele Arcangelo

• Matkiv-Tserkva della Sinassi della Beata Vergine Maria

• Yasynia-Tserkva dell'Ascensione di Nostro Signore

• Nyzhniy Verbizh-Tserkva della Natività della Beata Vergine Maria

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le tserkvas furono costruite tra il 16° ed il 19º secolo da alcuni fedeli di comunità ortodosse e greco-cattoliche.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Le tserkvas sono state costruite con la tecnica dei tronchi di legno disposti orizzontalmente con una complessa giunzione degli angoli e presentano un ottimo esercizio della carpenteria. Sono state edificate su assi di legno piazzate su fondamenta di pietra. I cimiteri ed i campanili, a volte distanziati delle tserkvas, sono racchiusi in un perimetro intorno ad esse tramite muri, staccionate, cancelli, ecc. circondati da alberi.

L'esterno[modifica | modifica wikitesto]

Le tserkvas sono un ottimo esempio di intreccio tra tradizioni locali e lo stile ecclesiastico ortodosso di cui presentano molte caratteristiche. Costituiscono una dimostrazione molto significativa dell'edilizia ortodossa dei paesi slavi dove il legname era molto utilizzato per costruire. Il materiale usato per costruirle, infatti, sono i tronchi di legno ed il tetto ed i muri sono coperti di tegole dello stesso materiale. In genere le tserkvas hanno una pianta tripartita, campanili, cupole piramidali, lanterne, ed altre caratteristiche che le rendono conformi alla liturgia orientale.

In prossimità delle tserkvas ci sono spesso anche torri campanarie, cimiteri, corpi di guardia, ecc.

L'interno[modifica | modifica wikitesto]

Le tserkvas presentano molti elementi decorativi tipici delle chiese ortodosse all'interno tra cui iconostasi, e persino affreschi dipinti direttamente sul legno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]