Troy Sanders

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Troy Sanders
Sanders of mastodon live.jpg
Troy Sanders in concerto
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereAlternative metal[1]
Progressive metal[2]
Groove metal[2]
Sludge metal[1]
Post-hardcore[1]
NWOAHM
Periodo di attività musicale2000 – in attività
StrumentoBasso
Voce
EtichettaRelapse Records
Warner Music
Gruppo attualeMastodon
Album pubblicati4 + 1 Ep
Studio4

Troy Sanders (Atlanta, 8 settembre 1973) è un cantante e bassista statunitense, cofondatore, cantante e bassista della band heavy metal Mastodon.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sanders ha ricevuto il primo basso a 14 anni, ma aveva già cominciato a suonarlo in precedenza, usando quello del fratello Kyle pur essendo per mancini.

La sua strumentazione comprende un Fender Prophecy II, un Fender American Standard Jazz, un Ibanez SRX700, un Godlyke Deity 4 corde e uno Yamaha RBX. Questi bassi sono solitamente tenuti più bassi di un tono (D, G, C, F), anche se in alcune canzoni (vedi "Iron Tusk", "Circle of Cysquatch", "Aqua Dementia", ...) la corda più bassa viene abbassata ad A (A, G, C, F). Usa amplificatori Mesa/Boogie con heads and cabinets Ampeg, inoltre usa spesso effetti come l'Electro Harmonix Big Muff.

Il suo modo di cantare ricorda quello di Dave Edwardson dei Neurosis e di King Buzzo dei Melvins, la sua voce è molto presente nei primi album della band come Lifesblood e Remission. Negli album più recenti, da Leviathan in poi, usa anche un diverso tipo di canto in clean.

I suoi fratelli Kyle e Darren lavorano entrambi nel campo musicale: il primo è il bassista dei Bloodsimple, il secondo è un tecnico del basso dei Mastodon. In una sua intervista Sanders ha dichiarato che i suoi album preferiti sono Business as Usual dei Men at Work, Times of Grace dei Neurosis e Anniversary - 10 Years of Hits di George Jones.

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli artisti che lo hanno maggiormente influenzato cita Cliff Burton dei Metallica, Gene Simmons dei Kiss e Phil Lynott dei Thin Lizzy. Inoltre è un grande appassionato di country:

« Il country classico, ti parlo di John Prine, Willie Nelson, Johnny Cash, George Jones - che è fra i miei preferiti - fa parte di un'era dove il songwriting era molto sincero, si trattava semplicemente di comunicare le proprie emozioni nel modo più diretto possibile, non c'erano montature o stronzate del genere, era davvero autentico e spesso molto triste - e questo è il mio lato preferito della faccenda. Penso che ascoltare cantautori come Prine e Jones mi abbia formato molto come individuo, ricordandomi di tenere sempre i piedi per terra e di attaccarmi alle cose importanti della vita come la famiglia, i viaggi e l'arte »

(Troy Sanders[3])

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]