Tourist Trophy 1958

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola di Man Tourist Trophy 1958
67º GP della storia del Motomondiale
1ª prova su 7 del 1958
Isle of Man TT Course (OpenStreetMap).png
Data 2 giugno 1958
Nome ufficiale 40º Tourist Trophy
Circuito Circuito del Mountain[1]
Percorso 60,723 km
Circuito stradale ricavato dalla viabilità ordinaria
Risultati
Classe 500
65º GP nella storia della classe
Distanza 7 giri, totale 425,047 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito John Surtees
MV Agusta in 22'30.4
Podio
1. Regno Unito John Surtees
MV Agusta
2. Regno Unito Bob Anderson
Norton
3. Australia Bob Brown
Norton
Classe 350
62º GP nella storia della classe
Distanza 7 giri, totale 425,070 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito John Surtees
MV Agusta
Podio
1. Regno Unito John Surtees
MV Agusta
2. Regno Unito Dave Chadwick
Norton
3. Regno Unito Geoff Tanner
Norton
Classe 250
51º GP nella storia della classe
Distanza 10 giri, totale 173,610 km
Pole position Giro veloce
Italia Tarquinio Provini
MV Agusta in 8'06.2
(nel giro 5 di 10)
Podio
1. Italia Tarquinio Provini
MV Agusta
2. Italia Carlo Ubbiali
MV Agusta
3. Regno Unito Mike Hailwood
NSU
Classe 125
47º GP nella storia della classe
Distanza 10 giri, totale 173,610 km
Pole position Giro veloce
Italia Carlo Ubbiali
MV Agusta
Podio
1. Italia Carlo Ubbiali
MV Agusta
2. Italia Romolo Ferri
Ducati
3. Regno Unito Dave Chadwick
Ducati
Classe sidecar
45º GP nella storia della classe
Distanza 10 giri, totale 173,610 km
Pole position Giro veloce
Germania Walter Schneider
BMW
Podio
1. Germania Walter Schneider
BMW
2. Svizzera Florian Camathias
BMW
3. Regno Unito Jackie Beeton
Norton

Il Tourist Trophy fu la prova inaugurale del motomondiale 1958, nonché la 40ª edizione della prova.

Si svolse il 2, il 4 e il 6 giugno 1958 e vi corsero tutte le classe disputate in singolo, nonché i sidecar. Gareggiarono per prime il 2 giugno le 350, le 125, le 250 e i sidecar corsero il 4 giugno, il 6 si svolse la gara della 500.

La classe sidecar e le 125 e 250 disputarono la gara sul circuito Clypse e solo le due categorie di maggior cilindrata si svolsero sul Circuito del Mountain.

Dopo il ritiro dalle competizioni di alcun delle principali case motociclistiche italiane che avevano firmato il patto di astensione, tutte le gare in singolo vennero vinte da piloti equipaggiati da moto della MV Agusta.

I piloti britannici di casa si imposero in due delle quattro gare disputate in singolo grazie a John Surtees che si impose sia in classe 500 che in 350; Tarquinio Provini ottenne la vittoria nelle 250, Carlo Ubbiali vinse la 125 e l'equipaggio tedesco Walter Schneider/Hans Strauß si impose tra le motocarrozzette.

Questa edizioni viene ricordata anche per l'esordio in gara di Mike Hailwood che si presentò al via in tutte le classi singole e in sella a moto diverse: a bordo di una NSU ottenne addirittura il suo primo podio in 250; riuscì anche ad ottenere un settimo posto con una Paton in 125, un dodicesimo posto in 350 e un tredicesimo nella classe regina, guidando in questi ultimi due casi delle Norton

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

Al Senior TT furono 73 i piloti alla partenza e 48 vennero classificati al termine della gara. Tra i piloti ritirati vi furono Geoff Duke, John Hartle, Paddy Driver, Keith Campbell, Bob McIntyre (vincitore dell'anno precedente) e Jack Brett[2][3].

La gara fu peraltro anche funestata dall'incidente mortale occorso al pilota rhodesiano Desmond Douglas Wolff dopo che già nelle prove un altro incidente era costata la vita al neozelandese John Frederick Antram.

Arrivati al traguardo (prime 10 posizioni)[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Regno Unito John Surtees MV Agusta 2h 40:39.8 8
2 Regno Unito Bob Anderson Norton + 5:26.2 6
3 Australia Bob Brown Norton + 5:42.4 4
4 Regno Unito Derek Minter Norton + 6:23.4 3
5 Regno Unito Dave Chadwick Norton + 6:35.6 2
6 Nuova Zelanda John Anderson Norton + 7:19.0 1
7 Regno Unito George A. Catlin Norton + 8:04.2
8 Regno Unito Ewan Haldane Norton + 9:40.4
9 Nuova Zelanda Peter Pawson Norton + 10:32.6
10 Regno Unito Dickie Dale BMW + 10:43.0

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

Fu questa la prima gara disputatasi il 2 giugno; allo Junior TT furono 75 i piloti alla partenza e 50 quelli classificati al termine della corsa. Tra i ritirati Arthur Wheeler, Bob McIntyre (vincitore dell'anno precedente), John Hartle, Geoff Duke e Jack Brett[4].

Dopo la MV Agusta del vincitore si classificarono uno stuolo di Norton che occuparono le 12 posizioni seguenti.

Arrivati al traguardo (prime 10 posizioni)[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Regno Unito John Surtees MV Agusta 2h 48:38.4 8
2 Regno Unito Dave Chadwick Norton 6
3 Regno Unito Geoff Tanner Norton 4
4 Regno Unito Terry Shepherd Norton 3
5 Regno Unito George Catlin Norton 2
6 Regno Unito Alastair King Norton 1
7 Australia Keith Campbell Norton
8 Regno Unito Bob Anderson Norton
9 Regno Unito Derek Minter Norton
10 Regno Unito Jimmy Buchan Norton

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Nel Lightweight TT furono 25 i piloti alla partenza e 18 quelli classificati al termine della prova. Tra i ritirati vi furono Derek Minter e Arthur Wheeler[5].

Arrivati al traguardo (prime 10 posizioni)[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Tarquinio Provini MV Agusta 1h 24:12.0 8
2 Italia Carlo Ubbiali MV Agusta 6
3 Regno Unito Mike Hailwood NSU 4
4 Australia Bob Brown NSU 3
5 Germania Dieter Falk Adler 2
6 Irlanda del Nord Sammy Miller ČZ 1
7 Australia Eric Hinton NSU
8 Irlanda del Nord Tommy Robb NSU
9 Regno Unito Fron Purslow NSU
10 Regno Unito D Andrews NSU

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Ultra-Lightweight TT furono 24 i piloti alla partenza e 18 classificati al traguardo. Tra i ritirati Tarquinio Provini e Luigi Taveri[6].

Arrivati al traguardo (prime 10 posizioni)[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Carlo Ubbiali MV Agusta 1h 28:51.2 8
2 Italia Romolo Ferri Ducati 6
3 Regno Unito Dave Chadwick Ducati 4
4 Irlanda del Nord Sammy Miller Ducati 3
5 Germania Est Ernst Degner MZ 2
6 Germania Est Heinz Rosner MZ 1
7 Regno Unito Mike Hailwood Paton
8 Regno Unito Fron Purslow Ducati
9 Regno Unito Arthur Wheeler FB Mondial
10 Regno Unito D H Allen FB Mondial

Sidecar TT[modifica | modifica wikitesto]

Furono 25 equipaggi alla partenza e 12 al traguardo[7].

La gara viene ricordata anche per il fatto che il già iridato Eric Oliver si presentò al via con una motocarrozzetta praticamente di serie e riuscì a giungere al traguardo in decima posizione.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Germania Walter Schneider Germania Hans Strauß BMW 1h 28:40.0 8
2 Svizzera Florian Camathias Germania Hilmar Cecco BMW 6
3 Regno Unito Jackie Beeton Regno Unito Eddie Bulgin Norton 4
4 Germania Alwin Ritter Germania Edwin Blauth BMW 3
5 Regno Unito Ernie Walker Regno Unito Dun Roberts Norton 2
6 Regno Unito Peter Woollett Regno Unito George Loft Norton 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1958
Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Germany.svg Flag of Sweden.svg Flag of Northern Ireland.svg Flag of Italy.svg
Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1957
Tourist Trophy
Altre edizioni
Edizione successiva:
1959