Tales from the Twilight World

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tales from the Twilight World
ArtistaBlind Guardian
Tipo albumStudio
Pubblicazione1990
Durata44:10
Dischi1
Tracce10
GenereSpeed metal[1]
Power metal[1]
EtichettaNo Remorse Records, Virgin Records
ProduttoreKalle Trapp
RegistrazioneRegistrato da Kalle Trapp ai Karo Studios di Amburgo, Germania, marzo–maggio 1990
NoteRistampato nel 1991 dalla Virgin Records
Blind Guardian - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
(1992)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4.5/5 stelle[1]

Tales from the Twilight World è il terzo album del gruppo musicale tedesco Blind Guardian, pubblicato nel 1990 dalla No Remorse Records e ristampato l'anno successivo dalla Virgin Records.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Tales from the Twilight World ha lanciato i Blind Guardian nel panorama metal internazionale ed ha stabilito le basi di quello che sarebbe diventato il tipico sound della band.[1]

Traveler in Time è ispirata alla saga di fantascienza di Dune scritta da Frank Herbert. Tommyknockers e Altair 4 si rifanno entrambe al romanzo Le creature del buio di Stephen King.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Hansi Kürsch, musiche di Hansi Kürsch e André Olbrich, eccetto dove indicato.

  1. Traveler in Time – 5:59
  2. Welcome to Dying – 4:47
  3. Weird Dreams – 1:19 (André Olbrich)
  4. Lord of the Rings – 3:18 (Hansi Kürsch, Marcus Siepen)
  5. Goodbye My Friend – 5:33 (Hansi Kürsch, André Olbrich, Thomas Stauch)
  6. Lost in the Twilight Hall – 5:58 (Hansi Kürsch, André Olbrich, Marcus Siepen, Thomas Stauch)
  7. Tommyknockers – 5:09
  8. Altair 4 – 2:26
  9. The Last Candle – 5:59
  10. Run for the Night (Live) – 3:42 – Traccia bonus

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Personale tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Grafica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Steve Huey, Tales from the Twilight World, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 16 giugno 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal