Follow the Blind

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Follow the Blind
ArtistaBlind Guardian
Tipo albumStudio
Pubblicazione1989
Durata43:02
Dischi1
Tracce9
GenereSpeed metal[1]
Power metal[1]
EtichettaNo Remorse Records, Virgin Records
ProduttoreKalle Trapp
RegistrazioneRegistrato da Kalle Trapp ai Karo Studios di Münster, Germania Ovest, gennaio–febbraio 1989
NoteRistampato nel 1991 dalla Virgin Records, con l'aggiunta di Don't Break the Circle
Blind Guardian - cronologia
Album precedente
(1988)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 3/5 stelle[1]

Follow the Blind è il secondo album del gruppo musicale tedesco Blind Guardian, pubblicato nel 1989 dalla No Remorse Records e ristampato nel 1991 dalla Virgin Records.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile è simile a quello del precedente Battalions of Fear, sebbene l'inventiva compositiva e il bisogno della band di creare uno stile personale ne facciano già un album più maturo.

Alcune canzoni sono ispirate al libro Elric di Melniboné di Michael Moorcock.

Dall'album è stato estratto il singolo Banish from Sanctuary, stampato in sole 500 copie distribuite in forma promozionale.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Hansi Kürsch, André Olbrich, Marcus Siepen e Thomas Stauch, eccetto dove indicato.

  1. Inquisition – 0:40
  2. Banish from Sanctuary – 5:27
  3. Damned for All Time – 4:57
  4. Follow the Blind – 7:10
  5. Hall of the King – 4:16
  6. Fast to Madness – 5:57
  7. Beyond the Ice – 3:28
  8. Valhalla – 4:56
  9. Don't Break the Circle (Demon cover) – 4:28 (Mal Spooner, Dave Hill) – Traccia bonus presente sulla ristampa del 1991.
  10. Barbara Ann – 1:43 (Fred Fassert)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kai Hansen – voce e assolo di chitarra su Valhalla, assolo di chitarra su Hall of the King
  • Mathias Wiesner – tastiere
  • Kalle Trapp – chitarra e voce su Barbara Ann
  • Rolf Köhler – voce su Barbara Ann
  • Thomas Hackmann – cori
  • Aman Malek – cori

Personale tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Grafica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Jason Anderson, Follow the Blind, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 16 giugno 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal