Suillus collinitus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Suillus collinitus
Suillus collinitus001.JPG
Suillus collinitus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Boletales
Famiglia Suillaceae
Genere Suillus
Specie S. collinitus
Nomenclatura binomiale
Suillus collinitus
(Fr.) Kuntze, 1898
Caratteristiche morfologiche
Suillus collinitus
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Pores icon.png
Imenio pori
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
Brown spore print icon.png
Sporata marrone
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Foodlogo.svg
Commestibile

Suillus collinitus (Fr.) Kuntze, Revis. gen. pl. (Leipzig) 3(2): 536 (1898), è un fungo basidiomicete, molto vicino al Suillus granulatus, ed è facilmente riconoscibile per i residui di micelio rosei presenti alla base del gambo.

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Suillus collinitus002.JPG
Suillus collinitus003.JPG
Suillus collinitus004.JPG

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

5–12 cm di diametro, emisferico, poi convesso-appianato.

Cuticola
Liscia, viscosa, facilmente separabile, colore castano, marrone chiaro. Si notano fibrille ad orientazione radiale di colore marrone leggermente più scuro del resto della cuticola

Tubuli[modifica | modifica wikitesto]

Adnati, gialli, verdastri in maturità.

Pori[modifica | modifica wikitesto]

Più o meno grandi, angolosi soprattutto vicino al gambo, gialli, verdastri in maturità, a differenza del S. granulatus non presentano goccioline di lattice.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

6-9 X 1-1,5 cm, pieno, sodo, cilindrico, attenuato alla base, bianco, con sfumature gialline all'apice e rosato-brune alla base, ricoperta da una fitta trama miceliare di colore rosa, ricoperto da granulazioni bruno-rugginose più fitte verso l'apice.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Bianca con sfumature gialline, molle. Odore e sapore gradevoli.

Microscopia[modifica | modifica wikitesto]

Spore
Bruno-oliva in massa, lisce, fusiformi, 9-11 x 3-4,5 µm.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Specie termofila, tipica dell'area del Mediterraneo, cresce in estate, solitaria o gregaria, in pinete litoranee.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Buono commestibile da giovane e dopo aver tolto la cuticola che ha effetto lassativo.

Reazioni chimiche[modifica | modifica wikitesto]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Dal latino collinitus = vischioso.

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

  • Pinaccio, pinarello
  • Munetola, Minitula o Munercoddio nel basso salento

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Boletus collinitus Fr., Epicrisis Systematis Mycologici (Upsaliae): 410 (1838)
  • Suillus fluryi Huijsman, Schweiz. Z. Pilzk. 47(3): 70 (1969)

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia