Gambo (micologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il gambo è una struttura morfologica dei funghi che sostiene il cappello. È costituito da una base, che spunta dal substrato, e da un apice, che si inserisce nella parte inferiore del cappello. Le specie provviste di gambo sono dette "peduncolate", mentre quelle che ne sono prive sono dette "sessili".

Inserzione nel cappello[modifica | modifica wikitesto]

In base alla posizione del gambo rispetto al centro del cappello possiamo distinguere funghi con gambo

  • centrale, inserito al centro del cappello
  • laterale, inserito in un punto periferico del cappello, quasi al margine
  • eccentrico, inserito in un punto intermedio, né al centro, né al margine del cappello

Forma[modifica | modifica wikitesto]

La forma è a volte alquanto variabile anche tra individui della stessa specie.
Il gambo, in base alla forma, può essere:

Gambo arcuato.png
arcuato
Gambo fusiforme.png
fusiforme
Gambo radicante.png
radicante
Gambo cilindrico.png
cilindrico
Gambo attenuato alla base.png
attenuato alla base
Gambo attenuato in alto.png
attenuato in alto
Gambo clavato.png
clavato
Gambo bulboso subsferico.png
bulboso subsferico
Gambo bulboso napiforme.png
bulboso napiforme
Gambo bulboso immarginato.png
bulboso immarginato
Gambo bulboso marginato.png
bulboso marginato
Gambo bulboso turbinato.png
bulboso turbinato

Ornamentazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le ornamentazioni del gambo sono simili a quelle del cappello e pertanto si parlerà di gambo:

  • fibrilloso
  • squamoso
  • glutinoso
  • granuloso
Stiel feinflockig.svg
finemente squamoso
Stiel Flockig.svg
flocculoso
Stiel genattert.svg
Stiel Netz.svg
reticolato
Stiel Grubig.svg
Stiel gerieft.svg
striato

Struttura e consistenza[modifica | modifica wikitesto]

La struttura del gambo, in relazione a quella del cappello, si definisce:

  • omogenea: se il gambo non si separa dal cappello
  • eterogenea: se il gambo si separa dal cappello e in sezione longitudinale è evidente una netta demarcazione tra la carne del gambo e del cappello

Secondo la struttura e la consistenza il gambo si può distinguere in:

  • carnoso, quando si rompe facilmente (es. Russula)
  • fibroso, quando tende a lacerarsi longitudinalmente evidenziando le fibre (es. Clitocybe)
  • fibro-carnoso, quando presenta una struttura intermedia (es. Tricholoma)
  • corticato, quando la parte esterna è di consistenza molto più dura della carne (es. Gyroporus)
  • cartilagineo, quando si piega invece di rompersi

In relazione alla sezione il gambo può definirsi:

  • pieno, quando la superficie interna è piena in maniera omogenea
  • cavo, quando è vuoto all'interno
  • midolloso, quando è di consistenza molle
  • fistoloso, quando presenta una cavità interna di spessore inferiore a quello della corteccia
  • tubuloso, quando presenta una cavità interna di spessore superiore a quello della corteccia
  • cavernoso, quando la cavità interna è formata da diverse piccole cavità

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia