Stadio Lesdiguières

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lesdiguières
Tribune lienard.jpg
Tribuna Jean Liénard dello stadio
Informazioni generali
StatoFrancia Francia
Ubicazione10 Rue Albert Reynier, F-38100 Grenoble
Inizio lavori1921
Ristrutturazione1991
Intitolato aFrançois de Bonne de Lesdiguières
Informazioni tecniche
Posti a sedere12 000
StrutturaCemento, rettangolare
CoperturaTribuna principale
Mat. del terrenotappeto erboso
Uso e beneficiari
CalcioGrenoble (1921-2008)
Rugby a 15Grenoble (1921-2014)
Football americanoCentaures de Grenoble
Mappa di localizzazione
Coordinate: 45°09′58″N 5°42′34″E / 45.166111°N 5.709444°E45.166111; 5.709444

Lo stadio Lesdiguières (in francese Stade Lesdiguières) è un impianto sportivo multifunzione francese di Grenoble.

Inaugurato nel 1921 e capace di circa 12000 spettatori, in passato fu dedicato principalmente al rugby: dalla sua origine fino al 2014 fu infatti la sede degli incontri interni del locale club FC Grenoble, oltre a ospitare anche il club calcistico del Grenoble Foot 38.

Con lo spostamento dei suddetti club allo Stade des Alpes, Lesdiguières è divenuto il terreno interno della formazione di football americano del Centaures de Grenoble.

Ospitò anche una gara della fase ai gironi della Coppa del Mondo di rugby 1991 e la finale di Coppa Europa di rugby 1995-97 tra Francia e Italia.

È intitolato a François de Bonne de Lesdiguières, ultimo connestabile di Francia e luogotenente generale del Delfinato, di cui Grenoble faceva parte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio nacque nel 1921[1] grazie all'iniziativa di uno dei fondatori del Grenoble, Jean Coin[2], che investì proprio denaro nell'acquisto del terreno dove fu costruita la struttura.

Fino al 1991, con la costruzione della tribuna Liènard[1], lo stadio non ebbe ristrutturazioni di rilievo: i lavori furono necessari perché Grenoble fu una delle sedi messe a disposizione dalla Francia all'organizzazione della Coppa del Mondo di rugby 1991 che, benché in capo all'Inghilterra come federazione organizzatrice, utilizzò strutture di Paesi limitrofi.

Lesdiguières ospitò soltanto un incontro nella fase a gironi, quello tra i padroni di casa della Francia e Figi; a parte la formazione dei Bleues, la squadra che più ha disputato incontri internazionali di rugby in tale stadio è l'Italia, che affrontò 4 volte la squadra di casa, la prima volta nel 1955[3] e l'ultima nel 1997, per quella che fu la prima vittoria in assoluto degli Azzurri sui transalpini (40-32), che valse loro la vittoria in Coppa Europa[4][5] e, soprattutto il lasciapassare del comitato organizzatore dell'allora Cinque Nazioni all'ammissione dell'Italia al torneo.

Nel 2013 lo stadio fu interessato da nuovi lavori di ristrutturazione con ampliamento della tribuna ovest tramite ricostruzione[1]; tuttavia nel 2014 il Grenoble migrò al nuovo Stade des Alpes lasciando nelle strutture del Lesdiguières soltanto la sede sociale del club.

Nel 2012 Lesdiguières ospitò per la prima volta il club di football americano del Centaures de Grenoble[6] e dal 2016 è una delle sedi di gara di tale squadra[7].

Incontri di rilievo[modifica | modifica wikitesto]

Rugby a 15[modifica | modifica wikitesto]

Grenoble
8 ottobre 1991, ore 20 UTC+1
Coppa del Mondo 1991, girone D
Francia Francia33 – 9
referto
Figi FigiStadio Lesdiguières (18 548 spett.)
Arbitro: Galles Derek Bevan

Grenoble
22 marzo 1997, ore 15 UTC+1
Coppa Fira 1995-97, finale
Francia Francia32 – 40
referto
Italia ItaliaStadio Lesdiguières (15 000 spett.)
Arbitro: Irlanda David McHugh

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) Le stade Lesdiguières se modernise, su fcgrugby.com, FC Grenoble. URL consultato il 29 dicembre 2019 (archiviato il 5 marzo 2016).
  2. ^ (FR) L'acte de naissance, su fcgrugby.com, FC Grenoble. URL consultato il 29 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2019).
  3. ^ Gli azzurri battuti a Grenoble dai fortissimi francesi (PDF), in l'Unità, 11 aprile 1955, p. 5. URL consultato il 29 dicembre 2019.
  4. ^ (FR) Rémy Fiere, L'Italie toute jeu, la France toute flemme. Les rugbymen transalpins ont créé la sensation samedi à Grenoble, in Libération, 24 marzo 1997. URL consultato il 27 giugno 2013.
  5. ^ Emanuele Rossano, Storica meta, l’Italia insegna rugby ai francesi, in Corriere della Sera, 23 marzo 1997. URL consultato l'11 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2009).
  6. ^ (EN) Grenoble Centaures vs Valencia Firebats, su eurobowl.info, European Federation of American Football, 12 aprile 2012. URL consultato il 29 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2019).
  7. ^ (FR) Les Centaures au stade Lesdiguières, su centaures-footus.com, Centaures de Grenoble, 29 marzo 2016. URL consultato il 29 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2019).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]