Consign to Oblivion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Solitary Ground)
Jump to navigation Jump to search
Consign to Oblivion
ArtistaEpica
Tipo albumStudio
Pubblicazione21 aprile 2005
Durata52:36
Dischi1
Tracce11
GenereSymphonic metal
EtichettaTransmission
FormatiCD, CD+DVD, 2 CD, 2 LP, download digitale
Epica - cronologia
Singoli
  1. Solitary Ground
    Pubblicato: 12 maggio 2005
  2. Quietus (Silent Reverie)
    Pubblicato: 21 ottobre 2005
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[1] 3.5/5 stelle
Blabbermouth.net[2] 6.5/10 stelle
Lords of Metal 8/10 stelle[3]
Metal Reviews 9/10 stelle[4]

Consign to Oblivion è il secondo album in studio del gruppo musicale olandese Epica, pubblicato il 21 aprile 2005 dalla Transmission Records.

L'11 dicembre 2015, in occasione del decimo anniversario dell'album, gli Epica lo hanno ripubblicato in un'edizione denominata Expanded Edition, uscita nei formati doppio CD e doppio LP, entrambi caratterizzati da materiale aggiuntivo.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Consign to Oblivion si presenta come un album più di facile ascolto rispetto a quello precedente, anche grazie a sfumature power metal più marcate, alla riduzione della voce death, alla generale riduzione del minutaggio dei brani e all'alleggerimento delle sonorità in favore della melodia.[1] È inoltre presente un duetto con Roy Khan, cantante dei Kamelot.

Riguardo al filo conduttore dell'album, il chitarrista Mark Jansen ha spiegato:

« Parla di come oggi le persone si preoccupino solo di loro stesse e non si curino della natura che peggiora e degli altri. Contano solo l'economia e un buon bilancio annuale. Al mondo non c'è solo questo! Dovrà esserci un cambiamento radicale in questi vecchi ragionamenti arrugginiti, altrimenti ci aspetta un drammatico futuro. Mi piace vedere il lato positivo delle cose, penso che la lezione verrà recepita, ma deve accadere in fretta. »

Già dalla copertina, è possibile intuire come l'album risulti ispirato alla cultura Maya: il brano Another Me (In Lack'Ech) si riferisce a un detto di tale popolo, mentre Hunab K'u è l'origine dell'universo per i Maya. I testi dell'album sono principalmente di natura filosofica e religiosa, ma sono presenti anche riferimenti al vissuto personale dei singoli componenti del gruppo.[5]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione standard[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hunab K'u ("A New Age Dawns" ~ Prologue) – 1:44 (testo: Mark Jansen – musica: Yves Huts)
  2. Dance of Fate – 5:13 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Simone Simons)
  3. The Last Crusade ("A New Age Dawns" #1) – 4:21 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Ad Sluijter)
  4. Solitary Ground – 4:22 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  5. Blank Infinity – 4:00 (testo: Simon Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  6. Force of the Shore – 4:01 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Ad Sluijter, Yves Huts)
  7. Quietus – 3:45 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
  8. Mother of Light ("A New Age Dawns" #2) – 5:55 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  9. Trois Vierges – 4:40 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  10. Another Me "In Lack'ech" – 4:39 (Mark Jansen)
  11. Consign to Oblivion ("A New Age Dawns" #3) – 9:45 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
Tracce bonus nell'edizione SACD olandese
  1. Palladium – 2:54 (musica: Yves Huts)
  2. Solitary Ground (Soundtrack Version) – 4:11 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  3. Quietus (Grunt Version) – 3:46 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
DVD bonus nell'edizione Digibook
  1. Consign to Oblivion (Documentary)

Expanded Edition[modifica | modifica wikitesto]

CD
  • Chapter 1
  1. Hunab K'u (A New Age Dawns ~ Prologue) – 1:44 (testo: Mark Jansen – musica: Yves Huts)
  2. Dance of Fate (A New Age Dawns #1) – 5:13 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Simone Simons)
  3. The Last Crusade (A New Age Dawns #2) – 4:23 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Ad Sluijter)
  4. Solitary Ground – 4:21 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  5. Blank Infinity – 4:00 (testo: Simon Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  6. Force of the Shore – 4:01 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Ad Sluijter, Yves Huts)
  7. Quietus – 3:45 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
  8. Mother of Light (A New Age Dawns #2) – 5:55 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  9. Trois Vierges – 4:40 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  10. Another Me (In Lack'ech) – 4:39 (Mark Jansen)
  11. Consign to Oblivion (A New Age Dawns #3) – 9:45 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  • Bonus Tracks
  1. Palladium – 2:54 (musica: Yves Huts)
  2. Solitary Ground (Remix) – 3:09 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  3. Crystal Mountain – 4:49 (Chuck Schuldiner)originariamente interpretata dai Death
  • Chapter 2
  1. Dance of Fate (Orchestral Version) – 5:16 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Simone Simons)
  2. The Last Crusade (Orchestral Version) – 4:20 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Ad Sluijter)
  3. Solitary Ground (Orchestral Version) – 4:23 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  4. Blank Infinity (Orchestral Version) – 4:02 (testo: Simon Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  5. Force of the Shore (Orchestral Version) – 4:03 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Ad Sluijter, Yves Huts)
  6. Quietus (Orchestral Version) – 3:52 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
  7. Mother of Light (Orchestral Version) – 5:57 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  8. Trois Vierges (Orchestral Version) – 4:41 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  9. Another Me (In Lack'ech) (Orchestral Version) – 4:39 (Mark Jansen)
  10. Consign to Oblivion (Orchestral Version) – 9:47 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  11. Solitary Ground (Single Version) – 4:06 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  12. Linger (Piano Version) – 4:19 (testo: Simone Simons – musica: Yves Huts, Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  13. Quietus (Silent Reverie) (Single Version) – 3:56 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
LP
  • Lato A
  1. Hunab K'u (A New Age Dawns ~ Prologue) – 1:44 (testo: Mark Jansen – musica: Yves Huts)
  2. Dance of Fate – 5:13 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Simone Simons)
  3. The Last Crusade (A New Age Dawns #1) – 4:23 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Ad Sluijter)
  4. Solitary Ground – 4:21 (testo: Simone Simons – musica: Coen Janssen, Mark Jansen, Ad Sluijter, Simone Simons)
  5. Blank Infinity – 3:59 (testo: Simon Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  • Lato B
  1. Force of the Shore – 4:00 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Ad Sluijter, Yves Huts)
  2. Quietus – 3:45 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
  3. Mother of Light (A New Age Dawns #2) – 5:54 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  4. Trois Vierges – 4:40 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  • Lato C
  1. Another Me "In Lack'ech" – 4:38 (Mark Jansen)
  2. Consign to Oblivion (A New Age Dawns #3) – 9:45 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)
  3. Palladium – 2:54 (musica: Yves Huts)
  4. Solitary Ground (Remix) – 3:08
  • Lato D
  1. Quietus (Grunt Version) – 3:46 (testo: Simone Simons – musica: Mark Jansen, Yves Huts, Coen Janssen, Ad Sluijter, Simone Simons, Jeroen Simons)
  2. Crystal Mountain – 4:47 (Chuck Schuldiner)originariamente interpretata dai Death
  3. Linger (Orchestral Version) – 4:17 (testo: Simone Simons – musica: Yves Huts, Mark Jansen, Coen Janssen, Simone Simons)
  4. Mother of Light (Without Grunts) – 5:55 (testo: Mark Jansen – musica: Mark Jansen, Ad Sluijter)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2005) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[6] 52
Belgio (Vallonia)[6] 99
Francia[6] 116
Paesi Bassi[6] 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Eduardo Rivadavia, Consign to Oblivion, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 29 maggio 2015.
  2. ^ Keith Bergman, EPICA - "Consign To Oblivion", Blabbermouth.net, 11 dicembre 2005. URL consultato il 29 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Bas Smit, Epica - Consign To Oblivion, Lords of Metal, 2005. URL consultato il 18 agosto 2011.
  4. ^ (EN) Epica - Consign To Oblivion, Metal Reviews, 2005. URL consultato il 18 agosto 2011.
  5. ^ Consign To Oblivion, Epica Italian fansite. URL consultato il 29 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2008).
  6. ^ a b c d (NL) Epica - Consign To Oblivion, Ultratop. URL consultato il 29 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal