Silvio D'Arzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Silvio D'Arzo, pseudonimo di Ezio Comparoni (Reggio nell'Emilia, 6 febbraio 1920Reggio nell'Emilia, 30 gennaio 1952), è stato uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ezio Comparoni nasce a Reggio nell'Emilia nel 1920. A sedici anni ottiene la maturità classica presentandosi come privatista a Pavia, dopo essere stato preparato dal professor Giuseppe Zonta, e nel 1941 si laurea in Lettere presso l'Università di Bologna con una tesi di glottologia.

In vita pubblica un solo romanzo, nel 1942, All'insegna del buon corsiero (Firenze, Vallecchi), ma scrive alcuni fra i più importanti e misconosciuti racconti della letteratura italiana del Novecento.

L'opera sicuramente più importante di D'Arzo è il racconto lungo Casa d'altri, uscito postumo nel 1953 e che è stato definito da Eugenio Montale un racconto perfetto.

Muore di leucemia a soli 32 anni.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ sito.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32008090 · ISNI (EN0000 0001 2023 3651 · SBN IT\ICCU\CFIV\006356 · LCCN (ENn79060275 · GND (DE118888285 · BNF (FRcb120171625 (data) · NLA (EN35792902