Saverio D'Amelio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saverio D'Amelio
Saverio D'Amelio.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX, X, XI
Gruppo
parlamentare
DC
Coalizione Pentapartito
Circoscrizione Basilicata
Collegio Tricarico
Incarichi parlamentari
  • Sottosegretario di Stato per la pubblica istruzione dal 26 luglio 1989 al 12 aprile 1991
  • Sottosegretario di Stato per i lavori pubblici dal 17 aprile 1991 al 28 giugno 1992
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Professione dirigente, insegnante

Saverio D'Amelio (Ferrandina, 23 luglio 1935) è un politico italiano. Esponente di spicco della Democrazia Cristiana in Basilicata, ha iniziato giovanissimo la sua attività politica, organizzando negli anni sessanta le lotte per lo sfruttamento in loco del metano e per l'industrializzazione della Val Basento.

È stato Presidente della Provincia di Matera oltre che vicepresidente dell'Acquedotto Pugliese e sindaco di Ferrandina per molti anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eletto al Senato della Repubblica per 4 legislature, è stato nominato Vice Presidente della Commissione Antimafia e Presidente della Commissione Bicamerale di Vigilanza sull'Anagrafe Tributaria.

Ha inoltre ricoperto la carica di Sottosegretario di Stato al Ministero della pubblica istruzione nel governo Andreotti VI e a quello dei Lavori Pubblici nel governo Andreotti VII. Nel 2001 si è candidato alla Camera dei deputati nel collegio di Matera: sostenuto dalla Casa delle Libertà e dalla Fiamma Tricolore, ottenne il 38,6% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Salvatore Adduce.

È stato sindaco di Ferrandina dal 2011 al 2016, dopo esserlo già stato dal 1980 al 1993 e dal 1998 al 2007. È stato inoltre consigliere di opposizione (come capogruppo dell'MPA) nell'amministrazione della Provincia di Matera.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La Maledizione del Quirinale (con prefazione di Giulio Andreotti) - Laterza, 2000;
  • Francesco Saverio Nitti - 2003;
  • Lunga vita ad Andreotti - Laterza, 2004;
  • Fine della Democrazia Cristiana: suicidio o complotto? - Laterza, 2006;
  • Maledetti democristiani! - Edizioni Sabinae, Roma, 2013;
  • La guerra civile in Italia: il caso di Michele Lo Squadro- Edizioni il Levante, 2007;
  • La lotta per lo sfruttamento in loco del metano- Edizione BMG Matera, 2009;
  • Emilio Colombo. L'uomo, il politico, lo statista- Tecnostampa Matera, 2014.
  • "Il caso Majorana. Risolto il giallo dopo ottanta anni?" - Edizioni Sabinae, Roma, 2015;
  • "Processo al Papa" - Edizioni Sabinae, Roma, 2016;
  • "Paolo Gentiloni, un conte a Palazzo Chigi" - Edizioni Sabinae, Roma, 2017;

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 gli è stato conferito dall'Amministrazione comunale di Pomarico (MT), il premio LucaniaOro per la politica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]