Saturno 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saturno 3
Titolo originaleSaturn 3
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1980
Durata88 min
Generefantascienza
RegiaStanley Donen
SoggettoJohn Barry
SceneggiaturaMartin Amis
MontaggioRichard Marden
MusicheElmer Bernstein
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Saturno 3 (Saturn 3) è un film di fantascienza del 1980, diretto da Stanley Donen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Su una luna di Saturno lo scienziato Adam e la sua assistente Alex lavorano allo studio del satellite, in realtà dedicandosi più al sesso che ad altro. Dalla Terra per controllare la situazione viene inviato sul pianetino Benson, un pilota che si rivela mentalmente instabile, deciso a sostituire il più anziano collega e a rimanere solo con la sua bella assistente.

Per ottimizzare il lavoro ha portato con sé una nuova forma di vita robotica, un cervello vergine su cui imprimere conoscenze e sapienza al fine di ottenere un essere superiore. L'uomo si collega direttamente al cervello ed imprime su di esso anche i suoi pensieri, che sono impuri verso la ragazza e di odio per il suo amante.

Una volta terminato, l'androide chiamato Hector si ribella al suo creatore, uccidendolo e cercando di fare lo stesso con l'altro scienziato, Adam. Solo il sacrificio di quest'ultimo riuscirà a sconfiggere la macchina, salvando la giovane Alex, che così arriverà sulla Terra per la prima volta nella sua vita.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne sceneggiato dallo scrittore britannico Martin Amis su un soggetto di John Barry.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

L'attore inglese Roy Dotrice doppia Harvey Keitel nel ruolo di Benson.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Nello stesso anno venne pubblicato il romanzo omonimo Saturno Tre (Saturn Three) di Steve Gallagher.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steve Gallagher, Saturno Tre, Urania 836, Mondadori, Milano, 18 maggio 1980

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]