È sempre bel tempo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
È sempre bel tempo
Its Always Fair Weather photo.JPG
Michael Kidd, Gene Kelly e Dan Dailey
Titolo originale It's Always Fair Weather
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1955
Durata 102 min
Colore Eastmancolor
Audio Mono (Western Electric Sound System) (35 mm optical prints)
4-Track Stereo (Western Electric Sound System) (35 mm magnetic prints)
Rapporto 2.55 : 1
Genere commedia, musicale
Regia Stanley Donen, Gene Kelly
Soggetto Betty Comden, Adolph Green
Sceneggiatura Betty Comden e Adolph Green
Produttore Arthur Freed

Roger Edens (associato, non accreditato)

produttoreesecutivo =
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Distribuzione (Italia) Metro-Goldwyn-Mayer (1956)
Fotografia Robert Brunner
Montaggio Adrienne Fazan
Effetti speciali Warren Newcombe, Irving G. Ries
Musiche Andrè Previn (non accreditato)
Scenografia Cedric Gibbons, Arthur Lonergan
Hugh Hunt, Edwin B. Willis (arredamenti)
Costumi Helen Rose
Trucco William Tuttle
Sydney Guilaroff (hair stylist)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

È sempre bel tempo (It's Always Fair Weather) è un film del 1955 diretto da Stanley Donen e Gene Kelly.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La riprese del film, prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer con il titolo di lavorazione Fair Weather, durarono dal 13 ottobre 1954 a inizio maggio 1955[1].

L'idea di partenza di È sempre bel tempo era stata quella di dare un seguito a Un giorno a New York, diretto da Gene Kelly e Stanley Donen nel 1949, film che aveva come protagonisti lo stesso Kelly insieme a Frank Sinatra e Jules Munshin nel ruolo di tre marinai in licenza. I marinai, nel nuovo film, diventarono tre soldati e, dato che Munshin non era disponibile e che Sinatra non aveva accettato la parte, il trio di È sempre bel tempo fu formato tutto da ballerini; i nuovi compagni di Kelly furono Michael Kidd, qui al suo debutto come coreografo per il cinema, e Dan Dailey, imprestato alla Metro-Goldwyn-Mayer dalla Twentieth Century Fox[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Loew's Inc., fu registrato l'8 agosto 1955 con il numero LP5286[1].

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer, il film venne presentato in prima il 1º settembre 1955. Il giorno seguente, uscì nelle sale cinematografiche USA, presentato poi a New York il 15 settembre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c AFI

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema