Sant Andreu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant Andreu
distretto
Sant Andreu – Veduta
Localizzazione
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaFlag of Catalonia.svg Catalogna
ProvinciaFlag of Barcelona (province).svg Barcellona
ComuneFlag of Barcelona.svg Barcellona
Territorio
Coordinate41°26′10″N 2°11′28″E / 41.436111°N 2.191111°E41.436111; 2.191111 (Sant Andreu)
Superficie6,57 km²
Abitanti142 598 (2005)
Densità21 720,94 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Sant Andreu – Localizzazione
Sito istituzionale

Il distretto di Sant Andreu è il nono dei dieci distretti che dividono la città di Barcellona. Il distretto di Sant Andreu comprende i quartieri di San Andres, La Sagrera, Trinitat Vella, Bon Pastor e Baró de Viver.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La configurazione del distretto è stata approvata nel 1984 quando Barcellona decise l'attuale suddivisione in dieci distretti. Quando nel 1949 la città era stata divisa in 12 distretti, Sant Andreu fu il distretto numero nove. Nel 1979 si decise di dividere il distretto IX in due: i quartieri di Canyelles, Torre Baró, Meridiana, Trinitat, Vallbona, Porta, Guineueta, Torre Llobeta, Congrés, Prosperitat, Verdum, Roquetes e Ramon Albó, sarebbero diventati il distretto IX Nord, e più tardi sarebbero entrati a far parte del distretto di Nou Barris.

Rimasero nel distretto IX sud i quartieri di Sant Andreu, Sagrera, Navas, Bon Pastor e Baró de Viver. Il distretto di Sant Andreu riuscì a recuperare i quartieri di Trinitat Vella e Congrés nel 1984. La sua popolazione si stima approssimativamente sui 170.000 abitanti, 52.000 dei quali abitano nell'antico centro di Sant Andreu.

Posizione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Sant Andreu è il terzo distretto per estensione con una superficie di 653 ettari e con una popolazione di 135.579 abitanti. Situato nel nord della città, confina con il fiume Besòs (che fa da confine tra Barcellona, Sant Adrià e Santa Coloma de Gramenet), e con i distretti di Nou Barris, Horta-Guinardó e Sant Martí.

Barrios[modifica | modifica wikitesto]

Al momento, è formato da 7 Barrios di origini storiche molto diverse:

Barris del districte de Sant Andreu.
Barris del districte de Sant Andreu
Codice Nome del quartiere Popolazione (2009) Superficie (ha) Densità (ab./ha)
57 Trinitat Vella 10.574 81,0 130,6
58 Baró de Viver 2.372 23,0 103,2
59 Bon Pastor 13.808 188,2 73,4
60 Sant Andreu de Palomar 55.813 184,1 303,1
61 La Sagrera 29.002 97,2 298,3
62 El Congrés i els Indians 14.111 40,7 346,7
63 Navas 21.858 42,3 516,4
Sant Andreu 147.538 656,5 224,7

Infrastrutture[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni ferroviarie e metropolitane[modifica | modifica wikitesto]

Il distretto di Sant Andreu è attraversato da varie linee ferroviarie e dalle linee L1, L5, L9, L10 della Metropolitana di Barcellona. All'interno di questo distretto sorgerà inoltre la Stazione di Barcellona-Sagrera TAV attualmente in costruzione.

La stazione La Sagrera (metropolitana di Barcellona) si trova nel barrio de La Sagrera ed è punto di interscambio tra le 4 linee di Metropolitana che attraversano il distretto, le linee R3 e R4 delle Rodalies de Catalunya e la linea regionale a medio raggio R12, oltre che di varie linee di autobus urbani ed extraurbani.

Le stesse linee ferroviarie e la linea L1 fermano anche nella stazione di Sant Andreu Arenal/Fabra i Puig, che è anche il capolinea per la Linea R7.

La stazione ferroviaria Sant Andreu Comtal è servita dalle linee R2 e R2 Nord di Rodalies, e dalla linea regionale a medio raggio R11. Un passaggio pedonale in superficie permette l'interscambio con la fermata Sant Andreu della linea L1 di metropolitana.

Rientrano inoltre nel distretto le seguenti stazioni della linea L1: Navas, Torras i Bages, Trinitat Vella, Baró de Viver, la stazione Congrés della L5 e le stazioni Onze de Setembre e Bon Pastor delle linee L9 e L10.

Infine la stazione Maragall, situata al confine ovest del distretto è servita dalle linee L4 e L5 della metropolitana.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN147909691 · LCCN (ENn95071214
  Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Spagna