Süreyya Ayhan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Süreyya
Dati biografici
Nome Süreyya Ayhan
Nazionalità Turchia Turchia
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Mezzofondo
Record
800 m 2'00"64 Record nazionale (2000)
1500 m 3'55"33 Record nazionale (2003)
Palmarès
Mondiali 0 1 0
Coppa del Mondo 1 0 0
Giochi del Mediterraneo 0 1 0
Universiadi 1 0 0
Europei 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 febbraio 2010

Süreyya Ayhan (Korgun, 6 settembre 1978) è un'atleta turca. Specializzata nei 1500 metri, ha stabilito numerosi record nazionali.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Suo padre era un atleta dilettante di corsa campestre. Quando Süreyya ha cominciato a praticare atletica leggera, con le scuole medie, egli era sia un modello che un sostenitore. Nel 1992 cominciò a correre per la società del suo paese. Ha frequentato la Kahramanmaraş Sütçü İmam Üniversitesi in sport ed educazione fisica. Attualmente si allena a Gaziantep e detiene il record turco negli 800 metri ( con 2:00:64) e 1500 metri (3:55:33). Con le Olimpiadi del 2000 a Sydney è diventata la prima donna turca a raggiungere una semifinale olimpica. L'anno successivo, nel 2001 divenne la prima donna turca a raggiungere una finale mondiale. Nel 2002 e 2003 è stata la migliore donna europea sui 1500 m. Prima dei mondiali a Monaco di Baviera, Ayhan conosciuta solo in Turchia. Nel 2002, oltre ad aver vinto la medaglia d'oro agli europei, fu nominata atleta femminile dell'anno, poiché era in cima alla classifica mondiale sui 1500 metri.

Doping[modifica | modifica sorgente]

Süreyya Ayhan era una delle migliori speranze per la Turchia per una medaglia alle Olimpiadi di Atene 2004, ma si è dovuta ritirare per un infortunio al tendine durante una preparazione in Germania. Alcuni però la accusarono di doping poiché si sottrasse in un test fattole prima delle Olimpiadi. La IAAF la scagionarono dalle accuse di doping ma ha detto che l'atleta aveva infranto le regole di prova, e lei è stata squalificata per due anni.[1] Dopo la squalifica tornò a gareggiare, ma le fu fatto un test anti-doping dove risultò positiva. Con questo secondo reato inizialmente ricevette la squalifica a vita, ma in seguito fu ridotta a soli 4 anni.[2] Nel novembre 2009, però, le è stato riconfermato il divieto a vita.[3]

Dediche[modifica | modifica sorgente]

Il 26 maggio 2003, il turco Mint ha emesso una moneta commemorativa col valore di 10 dollari in onore degli europei del 2002, dove vinse il titolo nei 1500 metri. Inoltre dalla Posta Turca fu stampato un francobollo commemorativo per i Giochi olimpici di Atene con una foto di Süreyya Ayhan, entrato in circolazione il 13 agosto 2004.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Campionati mondiali di atletica leggera[modifica | modifica sorgente]

Campionati europei di atletica leggera[modifica | modifica sorgente]

Giochi del Mediterraneo[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Turkish runner Ayhan hit by doping ban", ABC Sports, 2 February 2005
  2. ^ TAHKİM KURULU, AYHAN’IN CEZASINI 4 YILA İNDİRDİ - Güncel ve Genel Bilgi Desteği
  3. ^ Turkish star Kop handed life ban. BBC Sport (2009-11-11). Retrieved on 2009-11-11.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]