São Tomé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'isola in generale, vedi São Tomé (isola).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il municipio brasiliano, vedi São Tomé (Rio Grande do Norte).
São Tomé
São Tomé – Stemma São Tomé – Bandiera
São Tomé – Veduta
Localizzazione
StatoSão Tomé e Príncipe São Tomé e Príncipe
ProvinciaSão Tomé
DistrettoÁgua Grande
Territorio
Coordinate0°20′N 6°44′E / 0.333333°N 6.733333°E0.333333; 6.733333 (São Tomé)Coordinate: 0°20′N 6°44′E / 0.333333°N 6.733333°E0.333333; 6.733333 (São Tomé)
Altitudine137 m s.l.m.
Superficie18 km²
Abitanti71 868[1] (2015)
Densità3 992,67 ab./km²
Altre informazioni
Lingueportoghese
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: São Tomé e Príncipe
São Tomé
São Tomé

São Tomé è la capitale dello stato africano di São Tomé e Príncipe e con i suoi circa 72.000 abitanti è la città più popolosa dello stato nonché capoluogo del distretto di Água Grande. È una delle più antiche capitali africane d'origine coloniale ed è caratterizzata da decadenti edifici coloniali portoghesi e da parchi e giardini.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La città si affaccia sulla baia Ana Chaves, nella parte nord-orientale dell'isola omonima.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

São Tomé fu fondata dal portoghese Álvaro Caminha nel 1493. Inizialmente la colonia, sorta per la produzione di canna da zucchero, fu popolata da duemila bambini ebrei provenienti dal Portogallo e da migliaia di schiavi provenienti dal continente africano. Per proteggere l'insediamento dagli attacchi nemici, i portoghesi costruirono nel 1566 un forte intitolato a San Sebastiano. Il 9 luglio 1595 la città fu conquistata da un gruppo di schiavi guidati da Rei Amador. Quattro anni dopo São Tomé fu occupata per due giorni dagli olandesi. Nel 1641 la città fu nuovamente conquistata dagli olandesi che ne mantennero il possesso per un anno. Dal 1975 è la capitale di São Tomé e Príncipe indipendente.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La città è sede della diocesi di São Tomé e Príncipe, istituita il 3 novembre 1534 ed immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteche[modifica | modifica wikitesto]

  • Biblioteca Nazionale di São Tomé e Príncipe

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo Nazionale di São Tomé e Príncipe, ospitato nel forte di São Sebastião.

Università[modifica | modifica wikitesto]

  • Università di São Tomé e Príncipe, fondata nel 2016.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto di São Tomé, situato a 5 km a nord della città lungo la costa, è l'unico scalo aereo internazionale del piccolo paese africano. Vi decollano voli regolari per i vicini paesi africani e per l'Europa.

Porti[modifica | modifica wikitesto]

Il porto di São Tomé è situato nell'estremità est della baia di Ana Chaves ed è il principale del paese. Offre un servizio traghetti con l'isola di Príncipe oltre a collegamenti marittimi con il Gabon ed il Camerun.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151326427 · LCCN (ENn84231407 · GND (DE4118425-7 · WorldCat Identities (ENlccn-n84231407
  1. ^ stima