René Fonck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
René Paul Fonck
René Fonck 02.jpg
NascitaSaulcy-sur-Meurthe, 27 marzo 1894
MorteParigi, 18 giugno 1953
Dati militari
Paese servitoFrancia Francia
Forza armataArmée française
ArmaArmée de l'air
Anni di servizio1914 - 1918
1937 - 1940
Gradocolonnello
[1]
voci di militari presenti su Wikipedia

René Paul Fonck (Saulcy-sur-Meurthe, 27 marzo 1894Parigi, 18 giugno 1953) è stato un aviatore francese della prima guerra mondiale. Con 75 vittorie confermate, fu il migliore degli assi alleati.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tomba di René Fonck

All'inizio della prima guerra mondiale viene assegnato al corpo del genio e passa alcuni mesi scavando trincee, costruendo ponti e riparando strade. Entra in aviazione nel febbraio del 1915, inizialmente a Saint-Cyr, quindi a Le Crotoy. Comincia volando con i Caudron G.4, biposto da ricognizione, uno dei pochi bimotori in servizio all'epoca ed il 6 agosto 1916 abbatte il suo primo aereo (Rumpler C.III) senza sparare un colpo. Nel mese di agosto riceve la Médaille militaire. Volando con lo SPAD S.VII il 13 maggio 1917 diventa un Asso dell'aviazione ed alla fine dell'anno riceve la Legion d'onore. Passa poi allo SPAD S.XII ed ancora sullo SPAD S.XIII.

È stato il maggiore asso alleato: dichiara centoventisette abbattimenti, ma solo settantacinque confermati (sei in un solo giorno), detenendo inoltre il record di velocità di abbattimento con quattro aerei, abbattuti in dieci secondi. Per lui viene inventato il termine asso dell'aviazione.

Nel settembre del 1926, con un trimotore Sikorsky S-35, tenta di ottenere il premio Orteig, il premio di 25.000 dollari creato nel 1920 per il primo volo diretto fra New York e Parigi. Il progettista Igor Sikorsky avrebbe voluto eseguire ulteriori test, ma Fonck decise di partire rapidamente, temendo il peggioramento delle condizioni meteo: l'aereo, sovraccarico, si schiantò al momento del decollo dalla pista del Roosevelt Field. Fonck ed il suo copilota si salvarono, ma due membri dell'equipaggio muoiono nell'incidente[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze francesi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore
— 21 ottobre 1917
Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore
— 12 maggio 1918
Commendatore dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Legion d'Onore
— 17 maggio 1921
Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore
— 12 luglio 1936
Médaille militaire - nastrino per uniforme ordinaria Médaille militaire
— 1916
Croix de Guerre francese del 1914-1918 con 25 palme e una stella vermiglio - nastrino per uniforme ordinaria Croix de Guerre francese del 1914-1918 con 25 palme e una stella vermiglio

Onorificenze estere[modifica | modifica wikitesto]

Croix de guerre 1914-1918 (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Croix de guerre 1914-1918 (Belgio)
Military Cross (Gran Bretagna) - nastrino per uniforme ordinaria Military Cross (Gran Bretagna)
Military Medal (Gran Bretagna) - nastrino per uniforme ordinaria Military Medal (Gran Bretagna)
Distinguished Conduct Medal (Gran Bretagna) - nastrino per uniforme ordinaria Distinguished Conduct Medal (Gran Bretagna)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Peter Almond - Aviation - The Early years - Köneman Verlagsgesellschaft mbH 1997.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59133803 · ISNI (EN0000 0000 5510 4596 · LCCN (ENno00017694 · GND (DE124267572 · BNF (FRcb12219359n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no00017694