Ranidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ranidae
Frog Rex 4.jpg
Rana ridibunda
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Anura
Famiglia Ranidae
Rafinesque, 1814
Generi

vedi testo

I Ranidi (Ranidae Rafinesque, 1814) sono una famiglia di anfibi dell'ordine degli Anuri.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di anfibi provvisti di una cintura scapolare di tipo firmisterno (cioè le due metà sono saldate estremità con estremità).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia dei Ranidi è diffusa praticamente in tutto il mondo, tranne che in America meridionale, Sudafrica, Madagascar e gran parte dell'Australia.[1]

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Comprende i seguenti generi:[1]

  • Incertae sedis:
    • "Hylarana" attigua (Inger, Orlov, and Darevsky, 1999)
    • "Hylarana" celebensis (Peters, 1872)
    • "Hylarana" chitwanensis (Das, 1998)
    • "Hylarana" garoensis (Boulenger, 1920)
    • "Hylarana" lateralis (Boulenger, 1887)
    • "Hylarana" latouchii (Boulenger, 1899)
    • "Hylarana" margariana Anderson, 1879
    • "Hylarana" montivaga (Smith, 1921)
    • "Hylarana" persimilis (Van Kampen, 1923)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Frost D.R. et al., Ranidae, in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0, New York, American Museum of Natural History, 2014. URL consultato il 30 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anfibi Portale Anfibi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anfibi