Alsodidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Alsodidae
Alsodes verrucosus.jpg
Alsodes verrucosus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Anura
Famiglia Alsodidae
Mivart, 1869
Generi

Alsodidae (Mivart, 1869) è una famiglia di anfibi dell'ordine degli Anuri, presenti in Brasile, Bolivia, Paraguay, Cile e Argentina.[1][2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglia è endemica della Patagonia e rappresenta la maggior parte della diversità anfibia in quella zona. Le specie di Eupsophus sono limitate alle aree boschive e alle latitudini meridionali, mentre alcune specie di Alsodes raggiungono le pendici aride delle Ande nel centro del Cile e dell'Argentina.[3]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglia, insieme ad altre famiglie, era inclusa nella famiglia Leptodactylidae.[4] In seguito è stata considerata una sottofamiglia nella famiglia Cycloramphidae, prima di essere riconosciuta come una famiglia in un ampio studio molecolare del 2011.[5] La famiglia comprende 26 specie, raggruppate in tre generi:[2]

Un altro studio molecolare [3] posiziona Limnomedusa vicino al genere Cycloramphus (Cycloramphidae); poiché l'analisi non era progettata per testare questa posizione, si può lasciare, in attesa di studi più mirati, il genere in questa famiglia. Al contrario, il gruppo Alsodes + Eupsophus (sensu stricto, dopo aver spostato alcune specie precedentemente incluse nell'ultimo genere ad altri generi) forma un solido gruppo monofiletico.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mivart,, On the Classification of the Anurous Batrachians, in Proceedings of the Zoological Society of London, vol. 1869, 1869, pp. 280-295.
  2. ^ a b (EN) Frost D.R. et al., Alsodidae Mivart, 1869, in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0, New York, American Museum of Natural History, 2014. URL consultato il 19 ottobre 2017.
  3. ^ a b (EN) Blotto B.L., Nuñez J.J., Basso N.S.G., Úbeda C.A., Wheeler W.C., Faivovich J.N., Phylogenetic relationships of a Patagonian frog radiation, the Alsodes + Eupsophus clade (Anura: Alsodidae), with comments on the supposed paraphyly of Eupsophus (PDF), in Cladistics, vol. 29, nº 2, 2013, pp. 113–131.
  4. ^ (EN) Blackburn D.C., Wake D.B., Class Amphibia Gray, 1825 (PDF), in Zhang, Z.-Q. (Ed.) Animal biodiversity: An outline of higher-level classification and survey of taxonomic richness, Zootaxa, vol. 3148, 2011, pp. 39–55.
  5. ^ a b (EN) Pyron A.R., Wiens J.J., A large-scale phylogeny of Amphibia including over 2800 species, and a revised classification of extant frogs, salamanders, and caecilians, in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 61, nº 2, 2011, pp. 543–583.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anfibi Portale Anfibi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anfibi