Raffaele Carpino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raffaele Carpino

Raffaele Carpino (Caserta, 1969) è un chitarrista italiano, concertista, ricercatore e docente di chitarra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Caserta, intraprende in giovane età gli studi della chitarra e si diploma brillantemente presso il conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli. Appare in pubblico per la prima volta all'età di sedici anni. Suona sia come solista, sia con importanti orchestre italiane ed estere.

Nel 1995 ha suonato alla sala Nervi in Città del Vaticano con l'orchestra dell'Arcum di Roma alla presenza di papa Giovanni Paolo II. Nel 2004 è stato inserito nell'

"Enciclopedia de la Guitarra" di Francisco Herrera e Vincenzo Pocci (Edizione Piles - Valencia - España) e nel 2008 è stato incluso nel "Dizionario dei chitarristi e liutai italiani" di Benvenuto Terzi e Giacomo Parimbelli. Si è laureato con il massimo dei voti e la lode in chitarra con l'indirizzo interpretativo - compositivo presso il conservatorio di San Pietro a Majella.

S'interessa di musiche per e con chitarra del XVIII e XIX secolo. Collabora con alcune riviste chitarristiche italiane e scrive articoli musicologici e storiografici legati alla chitarra. All'attività concertistica e di ricerca affianca quella didattica.

Nel 2008 ha partecipato al festival Franco Margola tenutosi a Brescia, in occasione del centenario della nascita del compositore, curando la pubblicazione di alcune importanti raccolte di composizioni inedite per chitarra, con uno studio sull'opera compositiva per chitarra sola del compositore stesso.

Ha inciso dei CD di musiche da film per la Rai e, in prima registrazione mondiale, per l'etichetta discografica Tactus, dei CD Monografici, successivamente presentati da Radio France nel programma La Matinale de France Musique e da Rai Radio 3 nel programma Primo Movimento.

Ha partecipato a festival e convegni internazionali di chitarra.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le opere per e con chitarra pubblicate da Raffaele Carpino trattano, in maggior parte, di autori italiani vissuti tra il XVIII e il XIX secolo. Pubblica per le case editrici Armelin/Zanibon, Bèrben, Esarmonia.

  • Domenico De Giorgio Il sospiro del prigioniero Passo doppio per chitarra - Esarmonia - 1999
  • Domenico De Giorgio Gran Valzer per chitarra - Esarmonia - 1999
  • Domenico De Giorgio Quattro Valzer tedeschi per chitarra - Esarmonia - 1999
  • Domenico De Giorgio Fantasia per chitarra - Esarmonia - 2000
  • Domenico De Giorgio Trascrizione per chitarra dell'Aria d'opera "Salve guerrier magnanimo" dall' opera Orazi e Curiazi di Saverio Mercadante - Esarmonia - 2000
  • Stefano Pavesi Canzonetta "Oh inaspettato felice istante" per chitarra e tenore - Esarmonia - 2000
  • Federico Moretti Tirana del Caramba per chitarra e due voci - Esarmonia - 2000
  • Domenico De Giorgio Trascrizione per chitarra dell'Aria d'opera "Ah forse lui che l'anima" dalla Traviata di Giuseppe Verdi - Esarmonia - 2001
  • Michele Giuliani Variazioni op. 9 per chitarra - Bèrben - 2001
  • Pietro Dutillieu Cavatina "Teneri miei sospiri" per chitarra, due oboi, arpa, soprano e violoncello - Esarmonia - 2002
  • Ferdinando Carulli Duo op. 11 per chitarra e pianoforte - Bèrben - 2002
  • Alessandro Cuozzo Antica Fantasia concertante per chitarra e orchestra - Esarmonia - 2002
  • Antonio Nava Tema con Variazioni op. 41 per chitarra - Bèrben - 2004
  • Napoléon Coste Souvenirs de Flandres op. 5 per chitarra - Bèrben - 2005
  • Gaetano Donizetti Quintetto in Do Maggiore per chitarra e Quartetto d'archi - Armelin/Zanibon - 2007
  • Franco Margola Dieci composizioni inedite per chitarra - Armelin/Zanibon - 2008
  • Salvatore Pappalardo Serenata op. 3 per chitarra, violino, viola, violoncello, flauto, clarinetto e fagotto - Armelin/Zanibon - 2009
  • Mauro Giuliani Six Variations op. 49 sur la chanson nationale "J bin a kohlbauern Bub" per chitarra - Esarmonia - 2009
  • Franco Margola Quindici composizioni inedite per chitarra - Armelin/Zanibon - 2010
  • Ferdinando Carulli Trois Rondeaux op. 172 per chitarra - Armelin/Zanibon - 2013
  • Luigi Legnani Pot-pourri en Caprice op. 32 per chitarra - Baryton - 2017

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

Gli articoli scritti da Raffaele Carpino trattano sia di argomenti di storiografia che di musicologia chitarristica. Scrive per alcune riviste specializzate.

  • "La Serenata ritrovata" Articolo sulla Serenata op. 3 di Salvatore Pappalardo - SeicordE - Milano - 2008
  • "Le Opere per Chitarra del Musicista Bresciano" Articolo sul compositore Franco Margola - Giornale Brescia Musica - Brescia - 2008
  • "Franco Margola: Neoclassico ma non troppo" Articolo sul compositore Franco Margola - SeicordE - Milano - 2008
  • "La Chitarra all'Opera" Articolo sul compositore Gaetano Donizetti e sul Quintetto in Do Maggiore - SeicordE - Milano - 2009
  • "Joseph Küffner: Un autore ingiustamente dimenticato" Articolo sul compositore Joseph Küffner - SeicordE - Milano - 2009
  • "Una donna che suonava la chitarra: Catharina Sidney Pratten" Articolo sulla chitarrista Catharina Sidney Pratten - SeicordE - Milano - 2010
  • "I progressi della liuteria: Il mistero della sesta corda" Articolo di carattere storico-chitarristico - SeicordE - Milano - 2011
  • "La dinastia Fürstenau" Articolo sulla famiglia Fürstenau - SeicordE - Milano - 2012
  • "Luigi Legnani: Un Chitarrista Geniale" Articolo sul compositore Luigi Legnani - SeicordE - Milano - 2013
  • "Il capotasto mobile della chitarra" Articolo di carattere storico-chitarristico - GuitArt - Avellino - 2017
  • "Metodi per chitarra di autori italiani o di origine italiana dal 1761 al 1857" Articolo di carattere storico-chitarristico - GuitArt - Avellino - 2017
  • "La dinastia Vinaccia - Storia ed approfondimenti dalle origini al XIX sec." Articolo di carattere storico-chitarristico - GuitArt - Avellino - 2017
  • "Carl Maria Friedrich Ernst von Weber - Il suo tempo e la sua chitarra" Articolo sul compositore Carl Maria von Weber - GuitArt - Avellino - 2017

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]