Röszke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Röszke
comune
Röszke – Stemma
Municipio di Röszke
Municipio di Röszke
Localizzazione
Stato Ungheria Ungheria
Regione Grande Pianura Meridionale
Provincia Csongrád departemento blazono.jpg Csongrád
Territorio
Coordinate 46°11′N 20°03′E / 46.183333°N 20.05°E46.183333; 20.05 (Röszke)Coordinate: 46°11′N 20°03′E / 46.183333°N 20.05°E46.183333; 20.05 (Röszke)
Superficie 36,63 km²
Abitanti 3 303 (2002)
Densità 90,17 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 6758
Prefisso 62
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ungheria
Röszke
Röszke
Sito istituzionale

Röszke è un comune dell'Ungheria di 3.303 abitanti (dati 2001). È situato nella provincia di Csongrád.

Il villaggio di Röszke si trova lungo il fiume Tibisco, presso il valico di confine con la Serbia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Röszke viene menzionato per la prima volta nel censimento del 1439, nella variante Recke. Nata come villaggio di contadini che lavoravano nei campi di tabacco contigui fino al XIX secolo, all'inizio del XX secolo, Röszke si sviluppa fino a diventare, nel 1950, un comune indipendente.

Crisi europea dei migranti[modifica | modifica wikitesto]

Il paese di Röszke è stato uno centri toccati dalla crisi migratoria che ha colpito l'Europa a seguito delle ondate di rifugiati scappati dalla guerra civile in Siria, ma anche dall'Afghanistan, dal Pakistan e da altri paesi del Medio Oriente. Essendo il primo paese che si trova attraversando il confine serbo-ungherese ed ospitando un campo profughi che ospitava centinaia di rifugiati, la frontiera di Röszke veniva utilizzata giornalmente da migliaia di rifugiati che, attraverso la "rotta balcanica" intendevano attraversare l'Ungheria, il primo paese dell'Area Schengen di tale rotta, per giungere in Germania e nei paesi del Nord Europa, come la Svezia.

Nel luglio del 2015, il parlamento ungherese ha adottato una serie di leggi che, oltre a limitare il diritto d'asilo, rendono possibile la costruzione della barriera, annunciata dal primo ministro Viktor Orbán il mese prima[1][2]. Terminata nel settembre successivo, questa barriera fisica che corre lungo i 175 chilometri della frontiera fra Serbia e Ungheria, ha come obiettivo quello di fermare il flusso di migranti illegali. Da allora, il paese di Röszke è stato in parte sollevato dal flusso di migranti, nonostante le tensioni tra i migranti e la polizia sia sfociata addirittura in una rivolta durante la quale sono rimaste ferite centinaia di persone[3].

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Röszke[modifica | modifica wikitesto]

  • Sándor Rózsa (Röszke, 10 luglio 1813 - Gherla - già Szamosújvár -, 22 novembre 1878), fuori legge e bandito.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ungheria, sì a muro contro i migranti
  2. ^ Cosa sta succedendo ai migranti in Germania e negli altri paesi della rotta balcanica
  3. ^ Migranti: nuovi scontri in Ungheria. Ban Ki-Moon: "Trattamento inaccettabile"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN131534307
Ungheria Portale Ungheria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ungheria