Project Pat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Project Pat
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Southern rap
Periodo di attività 1994 – in attività
Album pubblicati 5

Project Pat, all'anagrafe Patrick Earl Houston (Memphis, ...), è un rapper statunitense, molto vicino al gruppo rap Three 6 Mafia.

Il suo pseudonimo è più che altro un riferimento a Memphis' Cypress Gardens Projects. È il fratello più vecchio del rapper/produttore Juicy J, che fa parte del gruppo rap Three 6 Mafia e membro dell'Hypnotize Minds, un'etichetta di registrazione per artisti rap.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Project Pat è uno dei tanti rapper hardcore che è emerso a Memphis alla fine degli anni '90. Il suo modo di parlare e la vicinanza ai Three 6 Mafia fecero in modo di farlo emergere agli ascoltatori specialmente dopo avere partecipato nella canzone "Sippin' on Some Syrup" nel 2000. Un anno dopo compose la canzone "Chickenhead". La canzone (la cui produzione comprende Juicy J, DJ Paul e La Chat) divenne un simbolo del Dirty South e diede una spinta alla pubblicazione del terzo album di Pat, Mista Don't Play: Everythangs Workin.

Pat cominciò nel 1993 a registrare le sue canzoni, che furono poi pubblicate nel 2000 nell'album Murderers and Robbers. Pat fu molto attivo nella scena dell'underground hip-hop di Memphis all'inizio e alla metà degli anni '90. La sua prima apparizione fu nella canzone "Fuck that Nigga", che fu registrata all'inizio del 1994. La traccia fu pubblicata nell'album dei Three 6 Mafia Underground Vol. 2: Club Memphis, che fu pubblicato nel 1999. Le sue apparizioni continuarono con la partecipazione nella canzone "Where Da Killaz Hang" dell'album The End dei Three 6 Mafia del 1996; comparse inoltre in altre canzoni dei Three 6 Mafia, nel 1997, nel loro album Chapter 2: World Domination.

La musica rap era parte della vita di Pat già da tempo. Suo fratello Juicy J fondò, insieme agli altri membri, l'influente gruppo rap di Memphis Three 6 Mafia. Sebbene Pat non diventò mai un membro ufficiale del gruppo, egli si avvicinò molto al gruppo, apparendo in alcuni loro album, come CrazyNDaLazDayz del 1998 e Angel Dust, registrato con l'etichetta Indo G's. Un anno dopo Pat registrò un suo album come solista con l'etichetta Hypnotize Minds/Loud Records, Ghetty Green. Sebbene l'album non portò Pat al livello di superstar, lo portò all'interno della scena del Dirty South, allora in pieno sviluppo, e il suo album successivo, Murderers & Robbers, fece lo stesso.

Il passo successivo di Pat fu la sua apparizione all'interno di Sippin' On Some Syrup dei Three 6 Mafia; quando la canzone diventò un successo, anche Pat ebbe l'occasione di pubblicare un successo. La canzone fu Chickenhead, cantata con La Chat. La canzone, in pieno stile Dirty South, consisteva nello scambio di insulti l'uno contro l'altro: La Chat infatti definisce Pat un "chickenhead" (termine di slang traducibile in italiano come "donna dai facili costumi").

Project Pat diventò un membro ufficiale dei Three 6 Mafia, insieme a suo fratello Juicy J.

Parallelamente all'aumento del suo successo, aumentò anche il tempo che Pat dovette impiegare per le battaglie legali. Durante l'intero periodo dopo la pubblicazione di Chickenhead. Pat lottò contro problemi legali che provenivano da una violazione della libertà condizionata nel gennaio 2001, quando la Polizia arrestò pat con l'accusa di eccesso di velocità e di possesso di armi da fuoco. Il 13 marzo dello stesso anno fu giudicato colpevole da una corte federale di possedere, per la seconda volta, un'arma da fuoco non autorizzata. Fu poi in libertà vigilata per rapina a mano armata. Pat fu condannato una pena di quattro anni di prigione per possesso di armi da fuoco mentre era in libertà vigilata. Hypnotize Minds pubblicò un mixtape chiamato Mix Tape: The Appeal per diffondere il messaggio dell'ingiustizia della condanna di Pat. Pat fu rilasciato il 27 luglio del 2005. Pat comparse poi nel film Jackass: Number Two insieme ai suoi compagni della band.

Il suo album più recente, Crook by Da Book: The Fed Story, fu pubblicato il 5 dicembre 2006. Da quest'anno partecipa al reality show di MTV chiamato Adventures in Hollyhood insieme a suo fratello Juicy J e agli altri membri dei Three 6 Mafia.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Informazioni sull'album
Ghetty Green
  • Pubblicato: 1999
  • Ultima certififazione RIAA: N/D
  • Singoli: Ballers
Murderers & Robbers
  • Pubblicato: 2000
  • Singoli:
Mista Don't Play: Everythangs Workin''
  • Released: 2001
  • Ultima certificazione RIAA: Platino
  • Singoli: Chickenhead, Don't Save Her, "Ooh Nuthin"
Layin' Da Smack Down
  • Pubblicato: 2002
  • Ultima certificazione RIAA: N/D
  • Singoli: Make Dat Azz Clap "Choose U"
Crook By Da Book: The Fed Story
  • Pubblicato: "December 5, 2006"
  • Ultima certificazione RIAA: N/A
  • Singoli: Good Googly Moogly, Tell, Tell, Tell, Raised In The Projects
Informazioni sui mixtape
Project Pat - Solo Tape
  • Pubblicato:
  • Ultima certificazione RIAA:
  • Singoli:
Mixtape: The Appeal
  • Pubblicato: 2003
  • Ultima certificazione RIAA:
  • Singoli:
Gangsta Grillz 15 (Hosted By Project Pat)
  • Pubblicato: 2006
  • Ultima certificazione RIAA:
  • Singoli:

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Apparizioni come artista partecipante[modifica | modifica wikitesto]

Project Pat è comparso in alcune canzoni dei Three 6 Mafia e dei Hypnotize Minds.

Controllo di autorità VIAF: 41218712 · LCCN: n2003078518