Pitti Immagine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pitti Immagine s.r.l.
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1/1/1984 a Firenze
Sede principalevia Faenza 109-111 50123 Firenze
GruppoCentro di Firenze per la Moda Italiana
Filialivia Ciovasso 4, 20121 Milano
SettoreFiere, Tessile, Moda, abbigliamento
ProdottiPitti Uomo, Pitti Bimbo, Pitti Filati, Super, Fragranze, Taste, Modaprima
Dipendenti62 (2016)
Sito web
Pitti Uomo: Stand DèPio

Pitti Immagine è un'azienda italiana che opera nella promozione dell'industria e del design della moda, attività che di recente si è estesa anche ai settori dell’enogastronomia e dei profumi.

Organizza manifestazioni fieristiche, eventi di comunicazione e iniziative culturali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nascita di Pitti Immagine ha le sue origini con Giovanni Battista Giorgini,[1] quando agli inizi degli anni '50 allestisce nella sala Bianca del Palazzo Pitti di Firenze, le prime sfilate di moda. Dal 1954 in avanti l'evento sarà gestito direttamente dal Centro di Firenze per la moda Italiana (dal 1988 holding di Pitti Immagine).

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Pitti Immagine organizza durante l'anno diversi eventi specialmente nel comparto della moda. Questi eventi hanno una notevole ricaduta economica per tutto il territorio fiorentino.[2]

Attorno all'evento durante Pitti Immagine vengono organizzate vernissage, gran gala, presentazioni, sfilate, eventi mondani e party esclusivi in tutta la città ed area metropolitana. La serie di eventi si tengono in varie location di Firenze, tra le quali oltre alla Sala Bianca di Palazzo Pitti, anche alla Fortezza da Basso, Cinema Odeon, Piazza Santa Croce, Palagio di Parte Guelfa, Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, stazione Leopolda, Ponte Vecchio, oltre che a moltissime discoteche, locali notturni, store e boutique di alta moda della città.

Pitti Uomo[modifica | modifica wikitesto]

Pitti Immagine Uomo rappresenta senza dubbio l'evento più importante per Pitti Immagine.[3] Viene organizzato ogni anno con cadenza semestrale ed ha una rilevanza a livello mondiale per quanto riguarda la moda maschile.[2][4]

Pitti Bimbo[modifica | modifica wikitesto]

Pitti Immagine Bimbo è la fiera incentrata sulla moda per bambini. Anche questa ha cadenza semestrale.

Pitti Filati[modifica | modifica wikitesto]

Pitti Immagine Filati è la fiera internazionale del settore dei filati per maglieria.

Pitti Taste[modifica | modifica wikitesto]

Pitti ModaPrima[modifica | modifica wikitesto]

Pitti Fragranze[modifica | modifica wikitesto]

Pitti Super[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giorgini, Giovanni Battista, su treccani.it. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  2. ^ a b Pitti Uomo, la macchina da guerra della moda italiana. E il governo stanzia 600 milioni per il made in Italy, su it.businessinsider.com, 12 gennaio 2918. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  3. ^ Pitti Uomo, finale più rosa. Nuovo record di presenze, su lanazione.it, 12 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  4. ^ Silvia Pieraccini, Pitti Uomo, l’alleanza di filiera ha fatto ripartire la moda, su ilsole24ore.com, 10 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]