Dries van Noten

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La boutique di Parigi

Dries van Noten (Anversa, 12 maggio 1958) è uno stilista belga, descritto dal New York Times come "uno degli stilisti più cerebrali"[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dries van Noten nasce in una famiglia dalla antica tradizione sartoriale: suo padre possedeva un negozio di abbigliamento maschile, mentre suo nonno era un rinomato sarto.[2]. Nel 1981 si laurea insieme alla classe che diverrà conosciuta come la "Antwerp Six",[2] ovvero un gruppo di stilisti diventati particolarmente influenti nel campo della moda, che comprende anche Walter Van Beirendonck, Ann Demeulemeester, Dirk Van Saene, Dirk Bikkembergs e Marina Yee. Prima ancora di ottenere la laurea, le collezioni create dallo studente van Noten attirano l'attenzione di Barney's.[3]

Nel 1985, Van Noten fonda la propria casa di moda, lanciando sul mercato alcune collezioni di prêt-à-porter maschile e femminile, che vengono presentate l'anno seguente a Londra, permettendo allo stilista di ottenere popolarità internazionale.[2][3] Nel 1991 le sue collezioni maschili debuttano sulle passerelle parigine, seguite due anni dopo da quelle femminili.[2] Ogni anno lo stilista crea quattro collezioni: maschili e femminili, entrambe in versione estiva ed invernale. Fino a qualche anno fa veniva annualmente prodotta anche una collezione per bambini, non più in produzione.[2]

Lo stile del brand van Noten è caratterizzato dall'utilizzo di stampe, spesso etniche, colori e tessuti originali, e capi costituiti a più strati. L'utilizzo di forme classiche abbinate a materiali tecnologici e sperimentali, per la realizzazione di capi nell'antica tradizione sartoriale, rappresentano la principale strategia commerciale dello stilista.[2] Il marchio produce esclusivamente prêt-à-porter, e nessuna collezione di alta moda. Lo stilista ha spiegato che non gli piace l'idea di mostrare abiti che poi gli acquirenti non troverebbero nei negozi.[1] Dries van Noten è anche famoso per il fatto di non fare assolutamente ricorso alla pubblicità per promuovere le proprie creazioni.[2][4]

Nel 1988 van Noten ha ricevuto un riconoscimento da parte della comunità fiamminga per il suo contributo nel campo della moda.[2] Attualmente Dries Van Noten vive e lavora ad Anversa, dove possiede numerosi negozi, il primo dei quali "Het Modepaleis" è stato aperto nel 1989.[2] La distribuzione del suo marchio si è espansa anche al di fuori dell'Europa, con oltre boutique in tutto il mondo, compresi i punti vendita di Hong Kong e Tokyo.[2] Suo socio in affari, è il compagno Patrick Vangheluwe.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN40262193 · ISNI (EN0000 0000 7851 0263 · Europeana agent/base/78296 · LCCN (ENnb99004981 · GND (DE122505123 · BNF (FRcb159779737 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nb99004981