Dirk Bikkembergs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Dirk Bikkembergs (Colonia, 2 gennaio 1959) è uno stilista belga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982 si laurea, insieme ad altri designers belgi come Ann Demeulemeester, Dries van Noten, Dirk van Saene, Walter van Beirendonck e Marina Yee. Insieme diventeranno famosi come gli "Antwerp Six" del mondo della moda.

Nel 1989 Dirk Bikkembergs si reca a Parigi e lancia la sua prima collezione di abbigliamento maschile, seguita nel 1993 da una collezione di abbigliamento femminile.

Dirk Bikkembergs è diventato particolarmente popolare tra i ragazzi nel 2000, dopo aver lanciato la linea di moda 'Bikkembergs Sport', che includeva t-shirt con il famoso logo del calciatore. Questa cosiddetta 'sport-couture' ha dato a Bikkembergs l'opportunità di disegnare l'abbigliamento per l'Inter. È stato presidente della squadra di Serie D FC Fossombrone di Fossombrone, una piccola città in provincia di Pesaro-Urbino. Il 18 luglio 2010, il fisco italiano gli ha contestato un'evasione fiscale pari a 111 milioni di euro in seguito alla quale lo stilista belga ha lasciato la squadra e il paese, sdegnato per una accusa da lui sentita come profondamente ingiusta. Nel 2011 è stato scagionato ma nel frattempo aveva già chiuso la propria azienda in Italia.[1]

È stato il primo stilista a ricevere il permesso di tenere una sfilata di moda nel famoso stadio del Barcellona, il Camp Nou.

Nell'intervista rilasciata a Playboy Italia n. 15 (maggio 2010), Dirk Bikkembergs ha dichiarato:

«(Nel mio store a Milano è presente la rivista Playboy. Mi chiedete se sono un fan di Playboy?) Amo Playboy, la sua originalità, la sua sfrontatezza, il suo humour mi ha da sempre affascinato! Di conseguenza “il mio Uomo” non potrebbe non amarlo. L’appartamento del calciatore, all’interno del Flagship Store Manzoni 47 a Milano è quindi fornito di una collezione di numeri d’epoca della rivista, gelosamente custodita! (Mi chiedete se ci sarà mai una mia linea con le conigliette?) Il look delle conigliette è uno status symbol, è invariato da 50 anni: è quindi al di là delle mode, sempre attuale... Non mi permetterei mai di modificarlo, è perfetto così![2]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN203800381 · ISNI (EN0000 0003 5794 0274 · LCCN (ENno2012017632 · GND (DE1016509936 · BNF (FRcb16950965n (data) · WorldCat Identities (ENno2012-017632