Piero Trapanelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piero Trapanelli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 163 cm
Peso 62 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Giovanili
non conosciuta Dopolavoro Redaelli
Squadre di club1
1941-1943 Milano 4 (1)
1943-1944 Cremonese 3 (0)
1945-1946 Milan 1 (0)
1946-1948 Varese 72 (20)
1948-1951 Pisa 104 (25)
1951-1952 Treviso 20 (0)
Carriera da allenatore
1971-1973Solbiatese[1]
1973-1975Padova[2]
1978-1979Arona
1979Novese
????Melegnanese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Piero Trapanelli (Chiaravalle Milanese, 13 luglio 1924) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresiuto nel Dopolavoro Redaelli, nel 1941 viene prelevato dal Milan dove fino al 1946 gioca 5 partite segnando, a 18 anni non ancora compiuti, un gol di grandissima importanza, in quanto permette ai rossoneri di pareggiare all'ultimo minuto il Derby della Madonnina contro l'Ambrosiana-Inter del 7 giugno 1942[3].

Durante il periodo milanista, nel periodo dell'interruzione dei campionati ufficiali a causa della seconda guerra mondiale gioca per la Cremonese.

Nel 1946 gioca per il Varese, nel 1948 per il Pisa e nel 1951 nel Treviso, sempre in Serie B dove chiude la carriera l'anno successivo.

In carriera ha totalizzato complessivamente 4 presenze ed una rete nella Serie A a girone unico e 196 presenze e 45 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974 è alla guida del Padova mentre nel 1978 subentra a Franco Rondanini alla guida dell'Arona portandolo ad una storica promozione in Serie C2 nel 1978-1979.

Nella stagione 1978-1979 allenò la Novese, dimettendosi a campionato in corso e venendo sostituito da Natale Nobili[4]. Ha allenato anche la Melegnanese.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Arona: 1978-1979

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1973, p. 263.
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, pag. 273-286
  3. ^ Serie A 1941-1942 Rsssf.com
  4. ^ Esordio di Nobili, in arrivo l'Asti, da La Stampa di Alessandria e provincia, 11 novembre 1979, p. II

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie