Piemonte d'Istria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
(LA)

«Flores in virtute parti»

(IT)

«Fiori sbocciati dalla virtù»

(Motto dei paesani di Piemonte d'Istria (e della comunità))
Piemonte d'Istria
frazione
(HR) Završje
(IT) Piemonte d'Istria
Piemonte d'Istria – Stemma
Piemonte d'Istria – Veduta
Vista su Piemonte d'Istria
Localizzazione
StatoCroazia Croazia
RegioneGrb Istarske županije.svg Istriana
ComuneGrisignana
Territorio
Coordinate45°22′23″N 13°46′23″E / 45.373056°N 13.773056°E45.373056; 13.773056 (Piemonte d'Istria)Coordinate: 45°22′23″N 13°46′23″E / 45.373056°N 13.773056°E45.373056; 13.773056 (Piemonte d'Istria)
Altitudine240 m s.l.m.
Abitanti59[2] (2001)
Frazioni confinantiA nord con Sterna e con Cuberton, a est con Portole, a sud con Visinada, a ovest con Castagna e con Grisignana
Altre informazioni
Lingueitaliano (più del 50%), croato[1]
Cod. postale52429
Prefisso+385 052
Fuso orarioUTC+1
TargaPU
Cl. sismica1.3
Nome abitantipiemontesi d'Istria
Patronosan Francesco da Paola e san Biagio di Sebaste
Giorno festivo3 febbraio e 2 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Piemonte d'Istria
Piemonte d'Istria
Sito istituzionale

Piemonte d'Istria (in croato Završje, a volte indicato semplicemente come Piemonte) è una località della Croazia, frazione del comune istriano di Grisignana.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome "Piemonte" significa "ai piedi del monte", dato che il paesino è posto su una collinetta ai piedi di due monti (del monte Ghersici e del monte Santa Croce, sul quale un tempo sorgeva un castelliere).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una cartolina da Piemonte d'Istria del 1908 (quando l'Istria faceva parte dell'Austria-Ungheria)
Mappa del 1819 di Piemonte d'Istria, quando l'Istria faceva parte dell'Austria-Ungheria. All'epoca i toponimi venivano scritti con il nome più usato e conosciuto dagli abitanti della zona, cioè l'italiano

Nato come un antico castello posto sulle colline affacciate sul fiume Quieto, appartenuto a lungo alla famiglia veneta dei Contarini, la città era protetta da una doppia cinta muraria sulla quale si aprivano due porte, delle quali ne rimane soltanto di una recentemente (2008) oggetto di restauro. Fino al 1945 Piemonte d'Istria fu un attivo centro agricolo. Alla fine della seconda guerra mondiale, con la cessione dell'Istria alla Jugoslavia, a causa del clima di violenza etnica e politica sostenuta anche dal nuovo governo comunista di Tito, gran parte della popolazione di lingua e cultura italiana esodò in Italia, specialmente a Trieste riformando la Comunità di Piemonte d'Istria in esilio. L'esodo provocò l'abbandono dell'abitato che nel 2000 conta soltanto una trentina di abitanti, contro gli oltre mille censiti prima della seconda guerra mondiale.

L'abitato, attualmente quasi del tutto abbandonato e con la quasi totalità degli edifici crollati, è al centro di alcuni programmi di recupero finanziati anche dall'Italia (precisamente da Marche, Friuli Venezia Giulia e Emilia Romagna).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Etnie[modifica | modifica wikitesto]

Censimento del 1991
Italiani
  
45,90%
Istriani
  
29,50%
Croati
  
11,47%
Serbi
  
1,63%


Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[3][4]
1857 1869 1880 1890 1900 1910 1921 1931 1948 1953 1961 1971 1981 1991 2001 2011
901 954 530 523 514 566 1074 1108 251 148 100 80 73 61 59 47

Grafico[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Esuli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]