Paesi sviluppati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Si definiscono Paesi sviluppati quegli Stati in genere con economie avanzate (non tutti i paesi sviluppati sono con economie avanzate), elevati redditi pro capite e un alto indice di sviluppo umano.

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Sinonimi di "Paese sviluppato" e' un Paese postindustriale.Il termine industrializzato e' non sufficiente a definire un paese sviluppato ,in quanto questo necessita di un terziario preponderante ed un elevato HDI.Un Paese avanzato (che è una realta' più alta di quella di un paese semplicemente sviluppato) deve avere oltre che un molto alto HDI anche un fortissimo terziario.In quelli più forti tra gli avanzati (per esempio quelli del G7) c'e' naturalmente anche un'altissima ricchezza accumulata.[1] Il primo Paese industrializzato in ordine di tempo fu l'Inghilterra, seguita da Germania, Francia, il resto del Regno Unito ed altri paesi dell'Europa occidentale, tra cui l'Italia. Secondo economisti come Jeffrey Sachs, l'attuale differenza tra Paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo è cominciata nel ventesimo secolo[2].

Paesi avanzati[modifica | modifica wikitesto]

Comunemente sono considerati Paesi avanzati gli Stati Uniti e il Canada nelle Americhe, il Giappone, la Corea del Sud e Taiwan in Asia,[3] l'Australia e la Nuova Zelanda in Oceania e quasi tutte le nazioni dell'Europa occidentale e settentrionale.La definizione è stata applicata anche a Hong Kong, al piccolo stato di Singapore ed allo stato mediorientale di Israele.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]