Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Onofrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Onofrio (disambigua).

Onofrio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Onofrio in un'antica icona copta

Deriva, tramite il greco Ὀνούφριος (Onouphrios) e il latino Onuphrius, da un antico nome copto, Unnufer o Uenofer, a sua volta da un epiteto egizio attribuito al dio Osiride, wnn-nfr, ossia "colui che è sempre felice"[2][3][5]. Talvolta, Onofrio viene accostato anche al nome germanico Umfrido (che, nella sua forma latina, è Hunfridus)[2][4].

La diffusione del nome è dovuta alla venerazione verso sant'Onofrio, un anacoreta vissuto in Egitto nel IV o V secolo; il suo culto, ampio a Costantinopoli, raggiunse l'Europa con le crociate[2][3]; in Italia oggi è diffuso principalmente al Sud, specie nelle province di Bari, Palermo e Agrigento[2][3].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico può essere festeggiato il 12 giugno in ricordo di sant'Onofrio, anacoreta in Tebaide nel V secolo[4][6][7], oppure il 4 agosto in memoria di un altro sant'Onofrio, eremita presso Catanzaro[8], o ancora il 25 agosto in onore del beato Salvio Tolosa Alsina, detto fratel Onofrio, uno dei martiri della guerra civile spagnola[9].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Accademia della Crusca, p. 691.
  2. ^ a b c d e f g h i La Stella T., p. 276.
  3. ^ a b c d e f g h De Felice, p. 52.
  4. ^ a b c d e Albaigès i Olivart, p. 191.
  5. ^ a b c d e (EN) Onouphrios, su Behind the Name. URL consultato il 15 marzo 2016.
  6. ^ Sant' Onofrio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 15 marzo 2016.
  7. ^ (EN) Saint Onuphrius, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 15 marzo 2016.
  8. ^ Sant' Onofrio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 15 marzo 2016.
  9. ^ (EN) Blessed Salvi Tolosa Alsina, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 15 marzo 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]