Nuova divisione dei confini delle Contrade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Nuova divisione dei confini delle Contrade (noto anche come Bando di Violante di Baviera) è un editto redatto da Violante Beatrice di Baviera a Siena e bandito ufficialmente nella stessa città il 7 gennaio 1730. L'editto fu pubblicato successivamente all'approvazione da parte della Consulta del Governo della relazione denominata "Nuova divisione dei confini tra le Contrade", consegnata alla Balìa in data 13 settembre 1729[1].

L'anno di entrata in vigore del Bando è alle volte indicato come 1729. La confusione si deve al fatto che all'epoca a Siena veniva adottato il calendario senese "ab Incarnatione Domini", secondo il quale l'anno civile aveva inizio il 25 marzo. Il Bando fu promulgato dalla Balìa il 7 gennaio del nostro anno 1730, e pubblicato "per tutti i soliti luoghi in Siena" il 14 gennaio 1730: considerando il calendario senese, queste due date ricadevano però nell'anno 1729, come indicato nel documento originale[2].

Sempre il 14 gennaio il pubblico banditore Gaetano Santini lesse pubblicamente il testo, dopo il consueto suono della tromba. Il Bando venne inoltre stampato e distribuito a tutte le Contrade[2].

L'editto determina ancora oggi la suddivisione delle diciassette Contrade in cui è suddiviso il centro storico della città toscana di Siena[3][1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bando dei Confini, ilpalio.siena.it. URL consultato il 29 marzo 2017.
  2. ^ a b Roberto Martinelli, Palio e disposizione normative (PDF), Siena, Sunto, 2008, pp. 8-9.
  3. ^ Violante Beatrice di Baviera, ilpalio.siena.it. URL consultato il 29 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]