Mystery Men

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mystery Men
Mystery Men.png
William H. Macy e Ben Stiller in una scena del film
Titolo originale Mystery Men
Paese di produzione USA
Anno 1999
Durata 121
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Kinka Usher
Soggetto Bob Burden
Sceneggiatura Neil Cuthbert
Musiche Stephen Warbeck
Costumi Marilyn Vance
Interpreti e personaggi

Mystery Men è un film del 1999 diretto dal regista di spot commerciali televisivi Kinka Usher. È una commedia di supereroi tratta dalla serie a fumetti Flaming Carrot Comics di Bob Burden. Narra di uno scalcinato gruppo di aspiranti eroi metropolitani alle prese con i loro scarsi poteri.

Il film, malgrado un notevole cast di attori, ebbe scarso successo al botteghino, recuperando meno della metà delle spese di produzione.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un trio di supereroi minori con superpoteri decisamente scarsi risiede a Champion City, dove il vero paladino della giustizia e difensore dei deboli si chiama Capitan Amazing. Quando però questi viene rapito dal suo acerrimo nemico Casanova Frankenstein, i tre aspiranti eroi dovranno rimboccarsi le maniche per salvare il mondo.

I protagonisti vengono anche aiutati dal Dottor A. Heller, che costruisce per loro armi potenti ma non letali.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

L'unico vero supereroe sembra essere Capitan Amazing, fronteggiato alla pari da Casanova Frankenstein; anche se i due non mostrano determinati superpoteri, dimostrano una grande abilità in combattimento avvalendosi dell'aiuto di armi molto potenti. I protagonisti del film sono anch'essi supereroi, anche se padroneggiano abilità che non possono competere con quelle di Capitan Amazing e Casanova Frankenstein.

  • Blue Raja: La sua abilità risiede nel lanciare posate (specialmente forchette, ma mai coltelli) con una precisione inizialmente scarsa, che riesce a migliorare notevolmente durante "l'addestramento" con Sfinge.
  • Roy/Mr. Furioso: Per buona parte del film è palese che il suo è un potere inutile, infatti egli ha la capacità di diventare una furia una volta arrabbiato, anche se più volte durante il film questo potere si rivela un fiasco, poiché dimostra di essere inferiore a qualsiasi avversario. Tuttavia nello scontro finale contro Casanova Frankenstein, il suo potere sembra finalmente funzionare, infatti Roy riesce ad avere la meglio sul malvagio criminale, che minacciava di uccidere la sua amata Monica.
  • Lo Spalatore: Dice di avere l'abilità di spalare "veramente bene". Porta sempre con sé una pala che usa per affrontare i nemici. Da Sfinge imparerà a fare affidamento anche su altre armi (come una cazzuola).
  • La Bocciofila: Possiede una palla da bowling, nella quale risiede l'anima di suo padre, capace di disegnare traiettorie impossibili che colpiscono gli avversari. È l'unica persona che riesce a passare la selezione organizzata da Blue Raja, Roy e Lo Spalatore.
  • Il Puzzola: Da quando una zingara gli ha lanciato una maledizione, egli è in grado di emettere, come suggerisce il nome, flatulenze che stordiscono l'avversario.
  • Il ragazzo invisibile: Dapprima personaggio che sembra mentire sul suo potere solo per entrare nel gruppo: è dubbia anche la sua effettiva utilità, essendo capace di diventare invisibile solo quando nessuno lo guarda. Smentisce tutti quando lo userà per superare un grosso ostacolo, solo dopo però essersi tolto tutti i vestiti.
  • Sfinge: Il supereroe che ha alle spalle maggiore esperienza. Addestra i protagonisti, che sostengono che egli abbia il potere di essere misterioso, oltre alla capacità di tagliare in due qualunque arma avversaria.
  • Dottor A. Heller: scienziato che costruisce per il gruppo di aspiranti supereroi armi potenti ma non letali.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Il video musicale All Star del gruppo pop rock statunitense Smash Mouth vede la partecipazione dei tre personaggi principali, gli strampalati supereroi.

Brani[modifica | modifica sorgente]

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Malgrado la lista di star presenti, Mystery Men fu largamente considerato un fiasco, con un risultato finale al botteghino di soli $29,762,011 nazionali e $3,699,000 nel resto del mondo, per un totale di 33,461,011: incassi sufficienti a coprire a malapena la metà delle spese di produzione (68 milioni di dollari).[1]

La costumista Marylin Vance è stata candidata per il Saturn Award per i migliori costumi. Janeane Garofalo è stata candidata per l'American Comedy Award per la sua interpretazione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Box office Mojo.