Monumento naturale Parco della Cellulosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monumento naturale Parco della Cellulosa
Tipo di area Monumento naturale
Stati Italia Italia
Regioni Lazio Lazio
Province Roma Roma
Comuni Roma
Superficie a mare 100 ha
Provvedimenti istitutivi D.P.R. n. 165, 11 maggio 2006
Gestore Ente Regionale Roma Natura
Parco della cellulosa ottobre 09.JPG
Sito istituzionale

Il monumento naturale Parco della Cellulosa è un'area naturale protetta istituita nel 2006 compresa nel quartiere Casalotti, nel comune di Roma. Il nome deriva dalla presenza di due zone un tempo sfruttate dall'ex Ente nazionale cellulosa e carta, collegate tra loro dal fosso Galeria. Il parco occupa una superficie di 100 ha.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il parco è stato fortemente voluto da un comitato cittadino che ha curato numerose attività nell'area fino all'istituzione del parco con il decreto del presidente della regione Lazio n. 165, 11 maggio 2006, promuovendo anche la pulizia dell'area con Legambiente e collaborando con l'ente Romanatura in più occasioni.[2]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

L'avifauna annovera l'upupa, la poiana, il parrocchetto dal collare, l'allocco e la civetta. Si possono seguire le tracce dell'istrice, del tasso e della volpe.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Vegetazione nel parco
L'equiseto e la tipica vegetazione ripariale lungo il fosso

Nel parco sono presenti l'eucalipto, la mimosa,il noce, il pino, la quercia, il leccio, l'alloro, l'acero americano, l'olmo, la broussonetia papyrifera. Lungo il fosso crescono in abbondanza l'equiseto e altre specie botaniche ripariali.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

In via di definizione. Il parco è raggiungibile da via Casalotti con l'autobus n. 146, a partire dalla fermata Battistini della Metro A. e da fermata Cornelia della metro con l'autobus 905 si scende alla fermata Cellulosa S.Seconda

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività che si sono svolte nel parco della Cellulosa ci sono il riuso del legno, con l'Atelier del legno, le gare di orienteering, le mostre fotografiche, varie attività ludiche e cultural-ambientali volte al coinvolgimento del quartiere, e inoltre le attività del circolo ANPI di quartiere, costituitosi presso i locali del parco.

Nel parco è disponibile su richiesta anche l'accesso alla zona wi-fi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]